Venerdì 14 Dicembre 2018 | 01:42

GDM.TV

Nave "Euro", il nome e la storia

La Nave Euro, costruita nei Cantieri Navali del Tirreno di Riva Trigoso, è la sesta della "classe Maestrale" e fu consegnata alla Marina Militare Italiana nell'aprile del 1984.
Il diagramma che compare sul fondo della bussola a forma di stella e che suddivide in 32 parti uguali i vari punti cardinali e intermedi, colloca a levante il vento Euro esattamente nel quadrante posto ad Est-Sud-Est.

Euro è un vento variabile prevalentemente locale e spira saltuariamente all' aurora è relativamente moderato e si muove dalle coste africane fino a lambire le coste ioniche, portando con sé aria calda.
Nella mitologia Euro era solitamente effigiato avvolto in un grande mantello ed era figlio di Astreo e della dea greca Eos, annunciatrice del giorno.
La dea, definita da Omero "dalle rosee dita" si alzava ogni mattina assai presto dal suo letto arrecando così la luce del giorno agli uomini.

Il Crest della Nave Euro è l'unico della serie a non avere ampi riferimenti con il vento Euro. Nella ricerca dei simboli che dovevano contraddistinguere l'unità nella raffigurazione ci si è attenuti alla tradizione della Marina Militare Italiana e più precisamente all'immagine delle precedenti unità alle quali era stato imposto il nome Euro.
Notiamo infatti che di profilo l'attuale moderna unità, solcando il mare, avanza imponente e presenta orgogliosa il suo armamento.
È fiancheggiata da tre navi più piccole.
Anch' esse si porgono di profilo: la prima e la seconda sono le unità varate rispettivamente nel 1901 e nel 1927, la terza, piccola e in primo piano, è indubbiamente in riferimento alle tipiche navi greche a cui il vento di Sud- Est ci rimanda.
Delle prime due navi non possiamo fare a meno di rilevare le sostanziali disuguaglianze nella diversa struttura architettonica dell'alberatura e nella diversa impostazione dello scafo rispetto a quella attuale.
Queste differenze sono dovute al progredire delle conquiste delle tecniche applicate.
Tutta la figurazione è completamente circoscritta da una sottile corda che vede sistemato al suo interno, nella parte inferiore, il motto che già comprende il nome della nave "Rapido e Velocior Euro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO