Martedì 11 Dicembre 2018 | 14:27

GDM.TV

i più visti della sezione

Formula 1 - I circuiti

Sono diciotto i Gran Premi e quindi i circuiti che ospiteranno un Gran Premio di Formula 1 per la stagione 2006. A poco meno di un mese dal via della nuova stagione, infatti, si è perso strada facendo uno dei circuiti storici della F1, come quello di Spa-Francorchamsp. Problemi di riammodernamento della pista delle Ardenne ha costretto gli organizzatori del Grand Prix del Belgio ad alzare bandiera bianca. Per la FIA, quindi, non c'è stato null'altro da fare che cassarlo dal calendario - era previsto per il 17 settembre, una settimana dopo l'appuntamento di Monza e, lasciare una porta aperta per reinserirlo, subito, dal 2007.
Per il resto nessuna novità di rilievo, se non il fatto che la stagione parte non più dal quinto continente, l'Oceania ma dal Golfo Persico. Il via, infatti, è per il 12 marzo da Sakhir, con il Gran Premio del Barhain. Cambiato anche l'appuntamento di chiusura. A Shanghai, che sarà il terz'ultimo il primo ottobre con il GP della Cina, si sostituisce il Brasile con la prova di chiusura il 22 ottobre.
Apertura quindi, con il Barhain, poi trasvolata nel sud-est asiatico con Sepang e la Malesia il 19 e, quindi, dopo due settimane di stop, si torna il Australia. Il Mondiale di F.1 sbarcherà in Europa con il consueto appuntamento con il GP di San Marino. La pista di Imola, ancora rinnovata secondo le richieste della Fia accoglierà piloti e monoposto il 23 aprile. Sarà poi la volta del GP d'Europa, il 7 maggio al Nurburgring che questa volta anticipa l'appuntamento con il GP di Spagna.
Il 14 maggio tutti al Circuit de Catalunya a Montmelò, sede di molti dei test invernali e quindi test importante per capire dopo sei Gran Premi quali sono i veri valori in campo. L'ultimo week-end di maggio, domenica 28, appuntamento con il Grand Priox per eccellenza quello di Monaco. Vetture, pioti e belle donne in passerella sulle strade di Monte Carlo dove glamour e sport si fondono in un connubio vincente, visto che dal punto di vista velocità è forse il circuito più lento di tutto il calendario. Freni e nervi saldi dei piloti sono gli ingredienti necessari per vincere la gara alla corte dei Grimaldi.
Il Circus della F.1 a giugno, dopo Silverstone ed la gara britannica (11) ripropone la seconda trasferta dall'altra parte del mondo. Il 25 giugno si correrà all'Ille de Notre Dame di Montreal il GP del Canada, nella pista dedicata a Gilles Villeneuve; mentre la domenica successiva, 2 luglio, tutti allo «Speedway» di Indianapolis per il GP degli Stati Uniti. Sul circuito 4.192 metri, i piloti assaggeranno le ultime due curve (ma in senso inverso) del celebre anello dove corrono le monoposto made in USA, che le porteranno poi sul rettifilo d'arrivo e sul resto della pista appositamente creata, sperando che non si verifichino più incidenti come quello di Ralf Schumacher in prova ad oltre 300 all'ora.
In questo 2006, infatti, si cercherà di dimenticare la brutta vicenda del boicottaggio della passata stagione, nato proprio dalla botta rimediata dal «piccolo» Schumacher con la Toyota, che diede vita alla richiesta assurda dei team gommati Michelin di correre con una chicane. Richiesta cassata dalla Fia, con tutta risposta di avere al via solo sei vetture, le due Ferrari, le due Jordan e le due Minardi, per un GP ricco di fischi - del pubblico pagante - e di lattine e bottihliette lanciati in pista dagli stessi spettatori. Si corre in Francia il 16 luglio a Magny-Course e due settimane dopo tocca al GP di Germania ad Hockenheim; mentre il 6 agosto tutti a Budapest, all'Hungaroring per la gara ungherese e poi tutti in vacanza per tre settimane.
Si riprenderà il 27 ottobre con il secondo GP della Turchia e poi tutti a Monza, il 10 settembre per l'immancabile appuntamento con il GP d'Italia. Poi ancora tre settimane di stop per la cancellazione della gara di Spa ed via dal primo ottobre all'ultimo tris di gare oltre oceano. E' la volta del doppio appuntamento asiatico con la Cina, appunto il primo del mese e sette giorni dopo con Suzuka. Chiusura il 22 ottobre con il Gran Premio del Brasile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi