Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 11:39

GDM.TV

i più visti della sezione

Comanda l'Atalanta. In coda vanno a punti Avellino, Ternana e Cremonese

L'Atalanta, in attesa del posticipo Catania-Mantova che opporrà altre due candidate ai 2 posti che portano dritti in A, ha liquidato il Bari nella 31ª di B con un rigore dubbio trasformato al 34' da Ventola. Si conferma il buono stato di forma dei pugliesi lontano dal San Nicola (5 gol subiti nelle ultime 7 trasferte), ma a portare a casa i 3 punti per 13ª volta in 15 partite interne è l'Atalanta.
Mezzo passo falso del Cesena che dopo 5 vittorie consecutive in casa non riesce a battere il Piacenza al «Manuzzi». Il vantaggio è degli ospiti con Padalino al 10', pari di Ficagna con una sforbiciata in area un minuto dopo e vantaggio interno con Ferreira Pinto di testa al 44' di un bellissimo primo tempo, ricco di palle-gol. Nella ripresa, pareggio definitivo di Margiotta, appena entrato. È il 4° pareggio consecutivo della squadra di Iachini.
Ad approfittare del pari dei romagnoli è il Brescia che si porta a 2 punti dal 4° posto. Pochi problemi per le «rondinelle» per superare il Pescara, confermata del resto la tradizione che vuole i bresciani sempre vincenti contro gli adriatici nelle ultime 5 gare al «Rigamonti» e riscattato lo scivolone di Trieste nell'ultimo turno. Al 26' vantaggio grazie a Del Nero, a segno con una punizione-cross. Al 29' della ripresa raddoppia Piangerelli al volo da cross di Milani, mentre il 3° gol è di Bruno, a tu per tu con Avramov. Nel finale Gautieri fallisce il rigore che avrebbe permesso agli ospiti di segnare il gol della bandiera.
Ancora problemi invece per il Torino, che non va oltre l'1-1 contro la Ternana al «Delle Alpi». La squadra granata va in vantaggio nel primo tempo al 10' con Rosina che di sinistro, servito da Fantini, batte Paoloni, sostituto di Berni. Al 35' del secondo tempo pareggio di Russo che di piatto destro segna, solo in area. Primo punto per Mimmo Caso, alla 2ª gara sulla panchina umbra e si conferma l'allergia del Torino alle squadre chiuse.
Alle sue spalle si fa sotto il Crotone che batte nel derby il Catanzaro. Il solito Corona, all'11', porta avanti gli ospiti con un bel pallonetto, da un lungo lancio di Pellicori. Al 23' pari firmato da Sedivec che riesce a districarsi bene in area. Al 30' della ripresa Pellè realizza il definitivo 2-1 con un colpo di testa sotto misura.
Balzo avanti del Vicenza che batte 2-0 il Bologna al «Menti». Al 13' Sgrigna, lanciato a rete da Padoin, coglie impreparata la difesa felsinea e porta in vantaggio con un diagonale i padroni di casa. Raddoppio di Vitiello al 33' del secondo tempo.
Il Modena vince lo scontro tra deluse al «Braglia» liquidando la Triestina per 2-0. Dalla distanza al 35' Amerini porta in vantaggio gli emiliani, raddoppio al 38' del secondo tempo grazie a Bucchi solo in area: controllo e sinistro a fil di palo.
In fondo alla classifica, successo interno dell'Avellino sull'Albinoleffe: la squadra di Colomba si conferma solida al «Partenio», stavolta anche in rimonta. Al 24' infatti dubbio fallo di Masiello: rigore per i bergamaschi trasformato da Belingheri. Al 38' il pareggio di Vicari che approfitta di un assist di Biancolino, bravo a crossare dopo l'uscita a vuoto del portiere Ginestra. Vantaggio irpino definitivo con un sinistro di Rastelli sotto la traversa a inizio ripresa. Proprio l'esperto attaccante che ha sostituito Danilevicius squalificato.
Infine, terzo successo di fila per la Cremonese che abbandona l'ultimo posto. Protagonista Rossi: al 17' sotto porta trova il tempo per battere di testa il portiere avversario, al 45' crossa per Dedic che segna il 2-0. Nella ripresa, al 45', Di Loreto accorcia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia