Venerdì 22 Gennaio 2021 | 17:47

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

HomeCovid 19
Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

Adelfia, 28 contagi in una Rssa: una settimana fa i vaccini nella struttura

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Aviaria nei mammiferi, il precendete: 40 tigri dello zoo di Bangkok

BRUXELLES - La Commissione Ue non ha ancora reagito ufficialmente alla scoperta del virus dell'influenza aviaria ad alta virulenza H5N1 individuato in un gatto in Germania.
Fonti comunitarie precisano tuttavia che «i felini possono essere a rischio in quanto sensibili al virus dell'influenza aviaria ad alta virulenza H5N1», come aveva indicato nei giorni scorsi un esperto del settore alla Commissione europea.
A Bruxelles si sottolinea anche «che non ci sono mai state evidenze di passaggio del virus dal gatto all'uomo».
La presenza del virus nei felini ha un precedente molto conosciuto, il caso delle tigri dello zoo di Bangkok: una quarantina di animali morirono, o furono soppressi, perchè colpiti dall'influenza aviaria.
Degli studi di laboratorio effettuati da ricercatori olandesi hanno confermato che i felini sono mammiferi molto sensibili al virus H5N1, a differenza dei suini che sono stati per molto tempo "osservati speciali" per poi rivelarsi scarsamente sensibili all'influenza aviaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400