Lunedì 08 Marzo 2021 | 03:35

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Attentato in moschea di Bassora

BASSORA - Ha causato soltanto tre feriti la violentissima esplosione avvenuta in mattinata nei lavatoi della moschea dell'Imam Ali a Bassora, principale centro dell'Iraq meridionale e secondo del Paese per importanza. Lo hanno riferito fonti della polizia locale, secondo cui i tre presentano lesioni di lieve entità. Sono peraltro sospettati di essersele procurate mentre stavano cercando di piazzare una bomba, che sarebbe esplosa loro tra le mani anzitempo. Si sarebbe dunque trattato di un attentato fallito, che avrebbe potuto scatenare una strage; invece ha essenzialmente provocato soltanto panico tra i fedeli, tanto più in un momento di estrema tensione in tutto il Paese per le vendette e le rappresaglie incrociate tra estremisti sciiti e sunniti, innescate dall'attentato di mercoledì a Samarra, nel nord, contro un'altra e ben più venerata moschea sciita, quella di Ali al-Hadi. Oggi sempre a Bassora, poco prima della deflagrazione, si era tenuto un raduno dei seguaci di Moqtada al-Sadr, che nel sud dell'Iraq continua a detenere una forte influenza.
Il giovane imam radicale sciita non aveva comunque cercato di infiammare gli animi come un tempo ma, al contrario, aveva di nuovo esortato a fare fronte comune i correligionari e i sunniti; Sadr aveva inoltre lanciato un appello affinchè i fedeli di ambedue le comunità recitino insieme le preghiere del prossimo venerdì festivo.
L'attacco dinamitardo mancato è comunque avvenuto a diversi chilometri di distanza dal luogo del comizio, e dunque non sarebbe stato il leader integralista il vero obiettivo dei tre presunti attentatori. Bassora è abitata in larga prevalenza da sciiti, ma circa un terzo della sua popolazione è di confessione sunnita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400