Sabato 15 Dicembre 2018 | 23:26

GDM.TV

Apprendistato professionalizzante in Puglia, si attende solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

BARI - Vivacissimo il dibattito tenutosi oggi tra l'assessore regionale alla formazione professionale Marco Barbieri e le Scuole Edili pugliesi. In discussione lo sblocco della legge sull'apprendistato professionalizzante, l'utilizzo dei fondi rivenienti dai POR, la centralità del Formedil Puglia quale ente di incontro tra domanda e offerta di lavoro, la specificità della formazione edilizia rispetto al sistema comune, le regole certe sulla verifica della formazione, la burocrazia, il sistema di accreditamento degli enti ed altro ancora. Barbieri ha risposto punto per punto alle osservazioni dei convenuti, spesso puntando l'indice sul dettato della legge Moratti che vuole, a dire dell'assessore « trasformare gli enti di formazione in scuole di serie B e prevede inoltre un carico burocratico così gravoso da rendere impossibile il controllo da parte dell'ente». « Noi abbiamo varato ora una legge snella, col minimo carico burocratico necessario - ha proseguito l'assessore - E il modello di piano formativo è pronto: attendiamo solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Anzi, sollecito le Scuole Edili a spedirmi con urgenza il catalogo dell'offerta formativa, in modo da evadere le pratiche entro breve. Pensate che, nella passata gestione della Regione, abbiamo perso milioni di euro per aver creato un sistema farraginoso a causa del quale nulla è mai stato rendicontato al ministero competente».

Non si sono fermate qui le critiche di Barbieri ai suoi predecessori: « Nel 2004 non è stato assegnato nemmeno un corso di formazione. Noi abbiamo già destinato oltre il 90% delle risorse. E tutto questo mentre l'esodo ci ha privato di undici funzionari su dodici e mentre eravamo assillati dalla priorità del recupero della spesa.
Siamo inoltre - ha affermato Barbieri - l'unica regione che si è accollata in toto l'onere della formazione esterna. Resta il problema si ottenere regole certe per l'accreditamento degli enti. Tuttavia se entro giugno non avremo da Roma indicazioni precise saremo costretti a darci leggi nostre. Non possiamo attendere oltre».

In apertura il presidente del Formedil Bari, Michele Matarrese, pur nel quadro di un nuovo rapporto ben avviato, aveva sollecitato la Regione alla concretezza.
Nicola delle Donne, presidente del FormedilPuglia, aveva inoltre chiesto la destinazione di un budget specifico per le peculiarità del settore. Sandra D'Agostino, ricercatrice ISFOL, nel suo intervento ha offerto una panoramica della situazione nazionale sul fronte della formazione mentre Fabrizio Nardoni, presidente Ance Puglia, ha individuato nelle Scuole Edili anche uno strumento di analisi dei fabbisogni di mercato. Rossella Martino, condirettore del Formedil nazionale, ha proposto un ventaglio di indicazioni per valutare in maniera oggettiva ed analitica la formazione effettuata dalle imprese, ed infine Saverio Ranieri, in rappresentanza di FENEA, FILCA e FILLEA Puglia ha ricordato la centralità del settore edile nell'economia italiana e la sua capacità di adattamento al mercato. Numerose le imprese e le rappresentanze sindacali convenute presso la sala convegni del FormedilBari ad animare una intensa giornata di lavoro in cui, ha concluso Barbieri , si è delineata la strada dei protocolli di intesa settoriali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini