Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 04:30

GDM.TV

i più visti della sezione

«Non può essere stato il monossido di carbonio, la stufa è elettrica»

ROMA - «Non può essere stata la stufa a uccidere Stefano Siringo e Iendi Iannelli perchè quella che era nella stanza era elettrica». L'ambasciatore Jolanda Brunetti, responsabile dell'Ufficio italiano giustizia a Kabul, ai microfoni di «Radio 24» smentisce la prima ipotesi sulla morte dei due cooperanti italiani.
«Sicuramente - sottolinea il diplomatico - non c'era violenza, ma non abbiamo alcuna idea di cosa sia successo. Il caso è stato preso in carico dalla polizia giudiziaria italiana a Kabul. Sono loro che decideranno adesso i passi successivi. Ma credo che intendano mandare le salme in Italia al più presto perchè tutti gli esami relativi alle cause della morte vengano fatti in Italia».
«Iendi Iannelli - racconta l'ambasciatore - era venuto da me ieri sera, in quanto esperto di computer, per controllare il mio pc. Quindi era andato via con Siringo, che lavorava qui con noi, visto che i due, poco più che trentenni, erano buoni amici. Non so quali fossero i loro piani per la serata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia