Venerdì 14 Dicembre 2018 | 19:52

GDM.TV

Puglia: controlli a tappeto, allevamenti in regola

Influenza aviaria - Virus polliBARI - Sono tutti in regola con le norme igienico sanitarie e di prevenzione per l'aviaria gli allevamenti industriali pugliesi che vengono controllati in modo capillare già da quando mesi fa era partito il primo allarme per la diffusione del virus H5N1. Lo assicura il coordinatore dell'unità di crisi regionale Vincenzo Pomo, che precisa che sinora, anche negli allevamenti rurali controllati non è stato trovato alcun pollo malato.
Naturalmente, spiega, da quando sono stati intensificati i controlli sulla base degli indirizzi del ministero della salute, personale del servizio veterinario e tecnici stanno verificando giorno per giorno l'esistenza di allevamenti non censiti (ai quali viene quindi applicata una sanzione amministrativa) e in nessuno di questi sono stati trovati animali malati.
La maggiore concentrazione di allevamenti industriali pugliese è in provincia di Foggia dove ci sono i più grossi insediamenti Aia e Amadori. Si tratta di insediamenti in regola anche perchè, dice Poma è interesse degli industriali evitare che ci possano essere rischi di concentrazione per i propri animali. All'unità di crisi, intanto, si attende il responso del centro zooprofilattico di Padova la conferma degli altri due casi sospetti in Puglia a Rodi Garganico (Foggia) e Vernole (Lecce). L'assessore alla sanità ha già predisposto il decreto per identificare come centri di focolai le due zone dove sono stati trovati i cigni per dare così ai rispettivi sindaci la possibilità di istituire a partire dal luogo del ritrovamento delle zone di protezione e di sorveglianza nel raggio di tre e sette chilometri.
In ogni caso, Poma tranquillizza la popolazione: pollo e uova si possono mangiare senza alcun rischio perchè comunque, con la cottura anche per soli due minuti a 70 gradi qualunque virus viene eliminato. E poi valgono le norme igieniche da adottare sempre quando si cucina un uovo: il guscio va lavato e quando lo prende in mano per romperlo bisogna lavarsi le mani perchè il guscio potrebbe comunque essere portatore di malattie come la salmonella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori