Sabato 16 Gennaio 2021 | 13:02

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materala ripresa
Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e quello di Palazzo Lanfranchi

Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e di Palazzo Lanfranchi

 
Newsweekla speranza
Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

 
Baristalking
Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 

i più letti

Storace: gli uccelli di città non sono a rischio

Colombo GIARRE (CATANIA) - Nessun pericolo di contagio o trasmissione del virus dell'influenza aviaria deriverebbe, al momento, dalle popolazioni di uccelli che vivono abitualmente nelle città come storni, colombi e gabbiani. La rassicurazione arriva dal ministro della Salute Francesco Storace, appena giunto a Giarre per un sopralluogo nelle aree dove sono stati rilevati i primi casi di virus H5N1.
Il ministro ha quindi spiegato che gli uccelli appartenenti alle specie che di solito stanziano in numerosi esemplari nell'ambiente urbano non rappresentano un veicolo di trasmissione, mentre le specie sotto osservazione sono in numero limitato.

Le specie sotto osservazione, ha detto Storace, «sono anatre, oche, cigni e trampolini. Sono questi - ha detto il ministro - gli animali a rischio». Naturalmente, ha però precisato Storace, «se si dovessero trovare morti anche dei gabbiani nelle città, è opportuno comunque avvertire subito le Asl e non toccare gli animali morti». «I piccoli uccelli e quelli che stanziano in ambiente urbano - ha concluso Storace - non rappresenterebbero comunque un rischio e non sono portatori della malattia».
Il ministro ha infine ricordato che è opportuno evitare che cani e gatti possano entrare in contatto con gli animali nelle aree dove è stata rilevata la presenza del virus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400