Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 11:27

GDM.TV

i più visti della sezione

Assindustria - Il presidente della Regione, Vendola, annuncia la sua "rivoluzione copernicana"

FOGGIA - «La Puglia è un sistema fragile come territorio e come economia - ha sottolineato il presidente della Regione Nichi Vendola, intervenendo alla Seconda Assise degli industriali pugliesi -, ma non possiamo più procrastinare la nostra missione di riscatto. Non è più tempo di conflitti tra politica ed impresa, ci sono problemi da risolvere: il 13% del territorio è a rischio idrogeologico e non disponiamo se non di carte vecchie; se non interveniamo subito entro i prossimi 50 anni i processi di desertificazione rischiano di far esplodere l'emergenza che oggi è "solo" di cronica mancanza di acqua. Siamo in ritardo nella tutela e nella messa in sicurezza del territorio».
L'ambiente nel conto economico della Regione entra prepotentemente con l'intervento del presidente della giunta "rossa", che ne fa punto di partenza per un sostegno realmente sostenibile dello sviluppo imprenditoriale regionale. Agli imprenditori chiede pazienza e un po' di tempo per sistemare molte questioni troppo a lungo rimandate: un sistema amministrativo che sia realmente trasparente e fondato sulla meritocrazia per rifondare una dirigenza che diventi il cuore della governance, una rivoluzione del welfare che renda anche le persone più deboli in grado di essere autosufficienti, l'avvio di "un laboratorio Puglia unico nel mondo per la realizzazione e lo sviluppo di energie alternative».
Il progetto è quello di una «rivoluzione copernicana», come la definisce lo stesso Vendola, che abbatta gli sprechi sino ad ora compiuti, specie in una stagione che vede esaurirsi le possibilità di attingere ai fondi europei. Nichi Vendola
Agli imprenditori che lamentano un sistema formativo carente, il presidente della Regione sottolinea come il settore della formazione professionale con cui si è trovato a fare i conti è "una palude", «che sino ad ora ha ingoiato risorse (8 miliardi di euro tra il 2000-2006) senza produrre assolutamente nulla».
«Io lo vedo il futuro della Puglia - ha detto Vendola tra gli applausi - nel riempire di contenuti il sistema aeroportuale ed infrastrutturale, nell'aprire la partita dell'alta velocità, imparando dalle proteste della val di Susa per rompere l'isolamento della regione, nella crescita delle autostrade del mare, nel facilitare un sistema cooperativo che rafforzi quel tessuto imprenditoriale composto nel 95% di piccole industrie, che non potrebbero altrimenti reggere la concorrenza. Io vedo una Puglia che non ha paura del futuro". R. Sche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo