Lunedì 10 Dicembre 2018 | 23:42

GDM.TV

i più visti della sezione

Castelli: le consulenze utili per l'efficienza della P.A.

ministro giustizia castelliROMA - Le consulenze sono utili per la maggiore efficienza della Pubblica Amministrazione. Lo afferma il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, che «sente di dover combattere la filosofia sottesa» alle critiche sollevate in proposito anche quest' anno da parte della Corte dei Conti» in occasione dell' inaugurazione dell' Anno Giudiziario della magistratura contabile.
«Si vuole far apparire l'utilizzo di questo strumento come attività non solo inutile - osserva il ministro - ma addirittura dannosa per la buona amministrazione, tesa soltanto a dispensare favori ad amici e clientes, facendo apparire i consulenti come una classe di incompetenti ed incapaci. Ho fatto il consulente per oltre vent'anni e anche a nome delle centinaia di migliaia di consulenti Italiani mi sento di difendere la loro attività e il loro buon nome».

«Vorrei - sottolinea Castelli - che gli esponenti della Corte dei Conti mi tranquillizzassero, affermando che nella condanna aprioristica di qualsiasi forma di consulenza che ogni anno viene formulata durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario, non si possano cogliere non soltanto la meritoria volontà di perseguire gli illeciti, ma anche la reazione dell'apparato burocratico dello Stato contro i tentativi della classe politica di governare nel modo migliore e più efficiente possibile, anche in alcuni casi prendendo posizione difforme da quella espressa dalla classe amministratrice dello Stato».
Nel caso dell'Amministrazione Pubblica, secondo il ministro, i consulenti hanno una grande utilità perchè «portano, se capaci, una mentalità nuova all' interno della Pubblica Amministrazione, improntata all' efficienza, al raggiungimento dei risultati e al problem solving. La Corte dei Conti avrebbe pienamente ragione, se fossimo di fronte ad una Pubblica Amministrazione rapida, veloce ed efficiente, e non invece, come quasi sempre accade, lenta, burocratica e tesa meramente alla verifica formale delle carte, senza preoccuparsi che ad esse segua un concreto risultato». Castelli chiede che cosa bisogna fare «quando ci si trova di fronte ad una realtà per cui un'Amministrazione Pubblica ci impiega 20 anni per costruire un carcere o quando la Corte dei Conti dà parere negativo ad un Decreto del Ministro che nomina a capo della Direzione Generale di Informatica un esperto di tale materia e afferma che a capo di tale importantissima Direzione ci può essere soltanto un Magistrato, non importa, se competente o meno».
Ma il ministro mette in luce anche la «nota resistenza che l' apparato burocratico pone in essere di fronte all'indirizzo politico. Esso è fisiologico in tutte le società democratiche, ma è diventato patologico in Italia, dove da 50 anni i governi sono durati mediamente 10 mesi, per cui bastava porre passiva resistenza per qualche mese alle direttive del Ministro pro tempore per vederlo passare e ricominciare da capo. Ciò è accaduto, come credo anche i miei colleghi Ministri possano testimoniare, anche in questa legislatura».
Il Guardasigilli conclude che uno dei mezzi più efficaci da lui posto in essere per superare queste resistenze «è stato quello di avvalermi di persone di mia fiducia, che verificassero realmente e concretamente i problemi di loro competenza e riferissero direttamente a me, superando così gli ostacoli, le informazioni distorte o in alcuni casi addirittura la mancanza di informazioni, che l' apparato poneva in essere. Queste distorsioni del sistema non sono ovviamente generalizzate, poichè occorre affermare che la maggioranza dei miei collaboratori ha sempre lavorato lealmente e fattivamente con il Ministro. Ma in un apparato che conta più di centomila persone, esse avvengono giornalmente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca