Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:21

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
Potenza«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 

i più letti

Quote rosa: il decreto cade in Senato, battuto dalla sua stessa maggioranza. Arrabbiata la Prestigiacomo

Stefania PrestigiacomoROMA - Il ddl sulle quote rosa torna in commissione. La Cdl è stata battuta nell'aula del Senato.
Di fatto la Cdl ha «auto-affondato» il provvedimento perchè la richiesta di rinvio in commissione è venuta da Gaetano Fasolino, senatore di Forza Italia, che ha parlato a titolo personale. Fasolino ha posto una questione pregiudiziale di ritorno in commissione del provvedimento tra lo sconcerto dell'aula e soprattutto la evidente irritazione del ministro per le Pari Opportunità Stefania Prestigiacomo, che ha chiesto di parlare per ricordare al senatore quale era la posizione ufficiale del governo e del presidente del Consiglio su questo argomento. Fasolino ha insistito e alla fine la richiesta di rinvio ha avuto 41 sì e 34 no (245 quindi erano gli assenti). Di fatto, come ha detto il vice capogruppo di Forza Italia Lucio Malan, gran parte dei senatori dell'Udc e della Lega presenti «e anche due di An» hanno votato a favore della mozione Fasolino che rispedisce in commissione il provvedimento. «E' noto che anche tre ministri hanno votato no a questo provvedimento in Consiglio dei ministri», ha detto Malan.

PRESTIGIACOMO, RAMMARICATA E ARRABBIATA
«Sono rammaricata e arrabbiata. Evidentemente non c'è la volontà...». Stefania Prestigiacomo commenta a caldo il sostanziale no dell'aula del Senato al ddl del governo sulle quote rosa. «Tranne il gruppo di An, a cui debbo dare atto di essersi impegnato, debbo constatare che manca la volontà politica - attacca il ministro - Si vede ad esempio il capogruppo di Forza Italia esprimersi a favore e poi la gran parte del gruppo votare in modo ben diverso in aula». «C'è poi - aggiunge - la latitanza della sinistra perchè questo era una provvedimento che doveva interessare tutti, trasversale, ma certo non posso pretendere il 'soccorso rossò. Le donne ora sono nelle mani delle segreterie dei partiti con liste che non possono indicare l'identità del candidato. Quest'anno è il sessantesimo del diritto al voto per le donne, dovranno attendere altri sessanta anni per essere effettivamente votate?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400