Venerdì 14 Dicembre 2018 | 00:06

GDM.TV

Tutti i messaggi e i video di Bin Laden, l'ultimo risaliva al 29 ottobre 2004, vigilia voto in Usa

ROMA - Osama Bin Laden torna a farsi vivo con un messaggio audio, nel quale minaccia nuovi attacchi agli Stati Uniti ma offre una tregua per ricostuire Iraq e Afghanistan, dopo oltre un anno di silenzio. Risale infatti al 29 ottobre del 2004, vigilia delle elezioni presidenziali americane, l'ultimo messaggio del leader di Al Qaeda, che allora si era mostrato in video per accusare George W. Bush di aver mentito all'America sull'11 settembre e, rivolgendosi direttamente al popolo americano, per dire che «la sicurezza non è nelle mani di Bush nè nelle mani di Kerry, ma nelle vostre».
Ecco l'elenco dei messaggi inviati dal 2001 ad oggi dal leader di Al Qaeda.

-21 novembre 2001: un quotidiano di Dubai diffonde un video dove Bin Laden recita il suo «testamento spirituale» e raccomanda al figlio Mohammed di ucciderlo piuttosto che lasciarlo «cadere nelle mani degli infedeli».
- 6 dicembre 2001: Osama Bin Laden sfida l'Occidente in un video, trasmesso da Al Jazeera, accusa gli Stati Uniti di portare avanti «il peggior terrorismo in Palestina e in Iraq». Sempre in quel video, Bin Laden dedica una poesia ai kamikaze dell'11 settembre.
- 16 aprile 2002: Bin Laden appare, sul circuito di Al Jazeera, in un filmato insieme al medico egiziano Ayman Al Zawahiri, considerato il suo braccio destro.
- 6 ottobre 2002: al Jazeera trasmette una registrazione di due minuti della voce di Osama in cui si minacciano «attacchi contro gli interessi americani nel mondo».
- 14 ottobre 2002: questa volta arriva un messaggio scritto, con cui il capo di al Qaeda rivendica la paternità degli attentati contro la petroliera francese nello Yemen e contro le forze americane nel Kuwait.
- 11 novembre 2002: «Come uccidete sarete uccisi». Ancora un nuovo messaggio audio di Bin Laden , in cui si minacciano non solo gli Stati Uniti ma tutti «i popoli dei paesi loro alleati». Tra questi lo sceicco cita l'Italia, assieme a Gran Bretagna, Francia, Canada, Germania e Australia.
- 19 novembre 2002: «Musulmani, unitevi». Osama Bin Laden torna a farsi sentire e ad incitare il popolo dell'Islam all'unità contro il nemico occidentale, con un appello riportato dal giornale arabo Asharq al-awsat, secondo il quale lo sceicco avrebbe scritto l'appello qualche settimana prima.
-11 febbraio 2003: Iniziano i messaggi di Bin Laden al popolo iracheno con un invito affinchè combatta fino in fondo il nemico americano: l'appello a lottare e sconfiggere «i crociati» è contenuto una registrazione audio trasmessa da al Jazeera.
- 18 ottobre 2003: con un messaggio audio trasmesso da Al Jazeera, Osama minaccia esplicitamente l'Italia. «Ci riserviamo il diritto di compiere rappresaglie nel momento e nel luogo opportuni contro tutti i paesi che partecipano a questa guerra ingiusta, nello specifico, Gran Bretagna, Spagna, Australia, Polonia, Giappone e Italia».
- 4 gennaio 2004: con un messaggio audio trasmesso da Al Jazeera, il leader di Al Qaeda lancia un nuovo appello alla guerra santa contro l'Occidente e i paesi arabi, considerati 'traditorì perchè alleati degli Stati Uniti, e cita Saddam Hussein, arrestato venti giorni prima, definendolo un «ex agente» degli americani.
- 15 aprile 2004: poco più di un mese dopo gli attentati di Madrid, in un messaggio audio Osama Bin Laden offre una tregua di tre mesi agli europei, mentre continuerà la lotta contro Stati Uniti e Israele. «Presento un'iniziativa di riconciliazione con l'impegno a cessare le operazioni contro tutti i paesi (europei) che promettano di porre fine agli attacchi ai musulmani e alle interferenze nei loro affari».
- 29 ottobre 2004: tre giorni prima delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, Osama Bin Laden appare in un video, diffuso da Al Jazeera, in cui si rivolge direttamente al popolo americano, affermando che «la sicurezza degli Stati Uniti non è nelle mani nè di Bush nè di Kerry, ma nelle vostre», perchè «la continuità politica negli Stati Uniti porterà a un peggioramento della situazione». Il leader di Al Qaeda accusa poi Bush di aver mentito sull'11 settembre: «Abbiamo attaccato l'America per difendere la libertà della nazione islamica...Sono sorpreso del vostro atteggiamento, dopo quattro anni dall'11 settembre: Bush vi imbroglia, e nasconde la vera ragione di quanto accaduto»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO