Giovedì 24 Gennaio 2019 | 07:52

i più visti della sezione

Calcio / Serie A - La Roma affonda il Milan 1-0

ROMA-MILAN 1-0 (0-0)
• ROMA (4-2-3-1): Doni 6, Panucci 6, Mexes 7, Chivu 6.5, Cufrè 7, De Rossi 6.5, Aquilani 6 (25' st Mancini 7), Tommasi 6.5, Perrotta 6.5, Taddei 6.5 (43' st Rosi sv), Totti 6.5. (1 Curci, 3 Bovo, 28 Rosi, 29 Greco, 7 Alvarez, 35 Okaka). All. Spalletti 7.
• MILAN (4-4-2): Dida 6, Stam 5, Nesta 6, Kaladze 6, Serginho 5.5, Kakà 5, Gattuso 6 (20' st Ambrosini 5.5), Pirlo 5.5 (34' st Rui Costa sv), Seedorf 6.5, Shevchenko 5, Gilardino 5 (37' st Inzaghi sv). (16 Kalac, 5 Costacurta, 17 Simic, 18 Jankulovski). All. Ancelotti 5.5.
• Arbitro: Rosetti di Torino 6 Rete: nel st 36' Mancini Angoli: 10-5 per il MIlan Recupero: 0 e 3' Ammoniti: Nesta, Panucci e Kaladze per gioco scorretto Spettatori: 65 mila
***IL GOL - 36' st: l'azione in contropiede passa per Totti che apre a sinistra al nuovo entrato Mancini. Il brasiliano avanza e con un rasoterra trova l'angolino. Calcio - Totti e Nesta in Roma-Milan

ROMA - Il redivivo Mancini chiamato a metà della ripresa a sostituire Aquilani ha segnato il gol che ha portato la Roma al sesto posto e ha forse tarpato definitivamente le ali al Milan, ora a 12 punti dalla Juve, alla pari con la Fiorentina. La squadra di Spalletti ha saputo attendere e, anche senza punte vere, è riuscita a sorprendere la ormai permeabilissima difesa rossonera. Ma la Roma ha giocato anche tatticamente una buona partita, lasciando l'iniziativa ai milanisti all'inizio, conquistando campo metro su metro e spuntandola alla fine meritatamente. Centrocampo in difficoltà, difesa distratta, attacco muto: la squadra rossonera ha ceduto quasi su tutta la linea, sia pure alla distanza. Certo, a giudicare dalla partenza del Milan, avevamo avuto l'impressione che i rossoneri avrebbero dominato la partita: la squadra di Ancelotti aveva infatti schiacciato i giallorossi nella propria metà campo e cercato di passare con Shevchenko e Seedorf, molto attivo su tutto il fronte offensivo. Il più grande spavento, per la Roma era arrivato all'11' quando De Rossi - che pure ha giocato una buona partita - aveva regalato a Seedorf una palla che l'olandese aveva indirizzato verso Doni a palombella: il portiere giallorosso, bravissimo, aveva fatto un'autentico salvataggio volando all'indietro. Al 15' Shevchenko non era arrivato per un pelo su un traversone di Serginho da sinistra. Insomma venti minuti apprezzabili da parte dei rossoneri. Poi il centrocampo giallorosso ha preso il sopravvento e la Roma ha cominciato a dare qualche fastidio alla difesa milanista (Nesta non è in un gran momento), andata qualche volte in affanno sulle fascie e su qualche giocata di Totti. Aquilani ha impegnato Dida al 24', Totti ha tentato su punizione, ma senza esiti concreti. La mancanza di un vero attaccante non ha giovato alla squadra di Spalletti: Totti da solo non ha potuto certo superare un avversario compatto che, dopo le figuracce difensive, ha cercato soprattutto di non scoprirsi. Il Milan non ha avuto il miglior Kakà, Pirlo - incalzato da Perrotta - ha fatto pochi lanci per i compagni, Gilardino è parso ben controllato da Mexes. Insomma, attacchi con pochi sbocchi e rinvio alla ripresa della ricerca del gol.
Gattuso su un'imbeccata di Seedorf ha tirato male al 2' e il Milan, come nel primo tempo, ha cominciato all'attacco. Modificato l'ingranaggio in mezzo con Kakà dietro le punte, la squadra rossonera è sembrata meglio organizzata, ma è stata un'illusione. Il brasiliano ha servito a Seedorf all'8' una bella palla centrale, ma l'olandese ha tirato fuori. La Roma ha avuto qualche spunto con Totti e al 12' (punizione forte ma centrale) e ha poi preso il sopravvento. Qualche brivido per un errore di Dida su traversone di Totti da destra, poi il capitano al 19' ha messo alto di sinistro dal limite.
Ancelotti, visto il centrocampo in difficoltà, ha inserito Ambrosini al posto di Gattuso. Seedorf ha cercato di animare l'azione rossonera, ma la Roma non ha mollato. Su uno scivolone di Chivu un area, Shevchenko è stato contrato da Cufrè al 26'. Spalletti a questo punto ha sfoderato Mancini al posto del giovane e promettente Aquilani. Il pressing della Roma ha messo in difficoltà il Milan: Chivu al 31' ha ricevuto una palla in area e non ha avuto il coraggio di tirare. Mexes ha messo fuori da buona posizione. Doni è volato di pugno su un traversone di Kakà da sinistra. La Roma ha schiacciato per un po' i rossoneri in area. Ancelotti ha sostituito l'inconsistente Pirlo con Rui Costa. Ma la partita si è messa male per il Milan: al 36' Totti ha servito Mancini sulla sinistra, Stam lo ha lasciato solo, il brasiliano ha tirato basso e Dida è stato spiazzato da una deviazione di Stam. Gol pesante dei giallorossi. Ma Chivu è stato costretto a un salvataggio su azione di Shevchenko, poi Ambrosini di testa ha impegnato Doni. Insomma una reazione discreta ma tardiva.
Né Inzaghi ha reso più pericoloso il Milan che ha forse perso all'Olimpico le ultime speranze di rimonta.
Franco Zuccalà

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Scontro tra tifosi all'imbarco dei traghetti di Messina: 5 ultrà arrestati

Scontro tra tifosi all'imbarco dei traghetti di Messina: 5 ultrà baresi arrestati

 
di maio gazzetta

di maio gazzetta

 
Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

Creava finte società per non dichiarare al fisco: evasione da 30mln di euro a Cerignola

 
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
Picci, la bambina afghana in pericolo di vitae il grande cuore dei militari italiani

Picci, la bambina afghana in pericolo di vita
e il grande cuore dei militari italiani

 
Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

 
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
Dopo 19 giornate si ferma la corazzata BariAbayan, Crucitti e Cataldi i protagonisti

Dopo 19 giornate si ferma la corazzata Bari
Abayan, Crucitti e Cataldi i protagonisti

 
La storia delle teste di cuoio italianeraccontata dal comandante Alfa dei Gis

La storia delle teste di cuoio italiane
raccontata dal comandante Alfa dei Gis

 
In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosiArtificieri e palombari al servizio del Paese

In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosi
Artificieri e palombari al servizio del Paese

 
Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

 
Investimento in via Crisanzio

Investimento in via Crisanzio