Martedì 18 Dicembre 2018 | 11:54

GDM.TV

i più visti della sezione

SCHEDA - Pakistan, le zone tribali al confine con l'Afghanistan

L'area tribale di Bajaur, dove ieri aerei americani hanno colpito il villaggio di Damadola, in cui secondo fonti dell'intelligence si presumeva fosse presente il numero due di Al Qaida, Ayman al-Zawahiri, è una delle sette zone tribali pachistane a ridosso del confine con l'Afghanistan.
Queste sette entità, di cui Islamabad ancora oggi - dopo 52 anni di indipendenza - è costretta di fatto a rispettare l'autonomia, sono note come la North west frontier province (Nwfp, provincia di frontiera nord occidentale), invenzione dei britannici per proteggere la loro colonia, allora indiana, contro i russi: si tratta di Khyber, Kurram, Orakzai, Mohmand, Bajaur, Nord Waziristan e Sud Waziristan, che secondo il censimento del 1998, contano 5,7 milioni di abitanti, quasi tutti di etnia pashtun con forti legami afghani, su 27 mila kmq.
La Nwfp, di cui Peshawar è il capoluogo, ha un confine di 700 chilometri con l'Afghanistan e ospita perciò la più grande società autonoma tribale del mondo. I capi tribali, "malik", vennero favoriti dagli inglesi in cambio di servizi quali mantenere la pace e garantire la sicurezza delle vie di comunicazione, come il valico chiamato Khyber Pass.
Le tribù seguono solo le loro leggi, basate su Islam e tradizione. La giustizia e la polizia del Pakistan non hanno giurisdizione su queste aree, ancora più arretrate nello sviluppo socioeconomico del resto del paese.
Da queste zone partirono moltissimi giovani, legati a organizzazioni islamiche e a madrase (scuole coraniche), che andarono a combattere a fianco dei Taleban. Si parla di migliaia di uomini, ma nessuno conosce la cifra esatta, nè quanti siano rientrati.
L'area tribale è piena di armi. I pashtun sono noti per la loro ferocia e un codice feudale chiamato Pashtunwali, che comprende i principi dell'ospitalità, della vendetta e dell'onore. I villaggi sono governati da un gruppetto di anziani che esercitano la giustizia e prendono decisioni. Le donne che si sposano al di fuori della tribù possono essere uccise e le faide familiari durano generazioni. E' accertato che le tribù danno rifugio ai Taleban e a elementi di Al Qaida, con i quali simpatizzano, e in generale non sono ben disposte verso gli "stranieri", che per loro sono in particolare gli occidentali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta