Martedì 26 Gennaio 2021 | 15:06

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, bimbo trovato impiccato: prima della tragedia nell'ultimo suo video sorrideva

Bari, bimbo trovato impiccato: prima della tragedia nell'ultimo suo video sorrideva

 
FoggiaIl ritrovamento
Trova portafogli pieno di denaro a Foggia e lo porta in Questura

Trova portafogli pieno di denaro a Foggia e lo porta in Questura

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Legambiente: bisogna intensificare i controlli

BARI - «Lo dirà l'evolversi dell'inchiesta se le accuse di avvelenamento di acque, adulterazione e contraffazione di sostanze alimentari sono più o meno fondate. Ora però c'è un'altra questione, non meno importante: quella dell'intensificazione dei controlli». Lo dice Francesco Ferrante, direttore generale di Legambiente, commentando l'arresto dell'imprenditore barese Francesco Casillo dopo il maxi sequestro di partite di grano contaminato da ocratossina distribuito in Puglia ed Emilia Romagna.
«Sicuramente - continua Ferrante - la gran parte delle produzioni italiane è sicura, controllata e di alta qualità. Eppure questo non ci mette al riparo da azioni truffaldine o addirittura dai traffici della criminalità organizzata».
Tanto che - riferisce Legambiente - nel 2004 è stato pari a 101.655.295 euro il valore delle merci sequestrate dai Carabinieri per la Sanità (Nas) durante le ispezioni (37.969) compiute solo nel settore alimentare, il 21% in più del 2003 (quando era pari a 83.500.738 euro). Nell'ultimo anno sono state 4.474 le infrazioni penali accertate e 20.856 quelle amministrative contestate, 925 le strutture chiuse per motivi di salute pubblica e 360 quelle sequestrate.
«Per questo - conclude il direttore generale di Legambiente - non va assolutamente abbassata la guardia. Al contrario, i controlli delle nostre forze dell'ordine vanno intensificati perchè è sacrosanto tutelare i consumatori e perchè solo un buon lavoro come quello fatto dai Nas un mese fa e dalla Guardia di Finanza oggi riporta la fiducia in tavola».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400