Domenica 17 Gennaio 2021 | 19:18

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

Bari calcio, il centrocampista Maita torna negativo

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'anniversario
Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

Bari, auguri all’«Angiulli»: 115 anni di sport e di vita

 
PotenzaIl personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Foggianel foggiano
San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

San Severo, aggredito blogger e incendiata la sua auto: indaga la polizia

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

I pastai italiani: la nostra pasta è sicura

ROMA - L'Unione Industriale Pastai Italiani (UN.I.P.I.) vuole rassicurare i consumatori circa l'assoluta salubrità e sicurezza della pasta italiana. «La pasta italiana è sicura», si legge in una nota riferendosi alle indagini sulla presunta contaminazione di partite di grano duro proveniente dal Canada. «A tutela del consumatore, a fronte della segnalazione di un possibile rischio, sono state effettuate, attraverso laboratori indipendenti, centinaia di analisi mirate a verificare la presenza di eventuali contaminazioni nelle semole e nelle paste alimentari. I risultati hanno sempre accertato - si legge in una nota - la piena conformità dei prodotti alle normative nazionali e comunitarie in materia di sicurezza alimentare. D'altra parte, le industrie del settore pastario applicano un rigoroso sistema di autocontrollo preventivo e costante sul processo produttivo che preclude l'impiego di materie prime non corrispondenti agli standard igienico-sanitari e qualitativi fissati dalle normative vigenti, ai quali anche i fornitori sono tenuti ad attenersi. L'industria italiana della pastificazione conferma il proprio totale impegno a tutela della sicurezza del consumatore, garantendo l'offerta di prodotti sicuri e di qualità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400