Giovedì 28 Gennaio 2021 | 00:27

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Calcio / Serie A - La situazione dopo il calciomercato delle feste natalizie

Riprende il campionato di calcio di serie A, con la Juventus in testa alla classifica a 46 punti, l'Inter seconda a quota 39, e a seguire Milan a 37, Fiorentina a 36 e così via. Il Lecce è penultimo con 12 punti a pari demerito con il Cagliari.

I bianconeri saranno di scena a Palermo, campo-trappola, considerate le esigenze di Del Neri (che nelle ultime otto partite ha vinto solo una volta) e le polemiche di Zamparini nei confronti del club campione a proposito dei diritti televisivi. Sotto l'albero natalizio sono maturati affari d'oro per la Juve che ha fatto il pieno di milioni di tele-euro e per la stessa Roma che si è disfatta dell'imbarazzante peso di Cassano.
Ma si profilano altri grattacapi: Toldo vuole andarsene (in Inghilterra?) per giocare con continuità, come lo stesso Vieri, le cui azioni sembrano decisamente in ribasso. Ancelotti gli ha dato disco verde: vada ad arricchire qualche altro. In vacanza ha giocato a Miami con Lapo, meglio della panchina rossonera.
Ma torniamo a parlare di campionato e della trasferta della Juve a Palermo. I bianconeri l'anno scorso hanno perso alla Favorita (gol di Brienza) e, considerata la lunga assenza dei siciliani dalla A, non vincono sul campo palermitano dal 10 dicembre 1972 (1-0, gol di Altafini). A proposito dei rosanero: chi ha fatto l'affare nello scambio Lupatelli-Guardalben? Il palermitano dovrebbe esordire contro la Juve, il parmigiano contro il Milan. Intanto la Juve ha grossi problemi in difesa (ancora assente Buffon, squalificato Zambrotta e a centrocampo non ci sarà Nedved). Gli inseguitori aspettano la sorpresa.
Anche dall'altro anticipo ci si attende un responso importante: la Fiorentina potrà restare agganciata al carro dei primi? Toni tornerà a segnare dopo la lunga quarantena? Attenzione perché la Reggina ha fatto in casa ben 15 dei 18 punti totalizzati; ma oltre a Mazzarri in panchina, le mancherà Tedesco e Cozza non sarà al meglio. I viola sprizzano salute da tutti i pori. Per le milanesi, che hanno terminato in bellezza il 2005, partite indicative, alla luce dell'anticipo dei campioni d'inverno.
L'Inter ha promesso fuoco e fiamme, Mancini (-8) è convinto che la Juve - in grado di tagliare il traguardo dei 100 punti, mantenendo l'attuale andatura - è ancora raggiungibile: i nerazzurri dovranno intanto vincere a Siena, dove hanno la difesa più debole (30 gol incassati) del campionato. Adriano sta bene, dopo la botta alla testa. Al Milan (-9) toccherà il Parma, apparso in leggera ripresa prima della sosta. I rossoneri hanno sempre segnato (39 gol, un quasi-record), hanno fatto nove reti nelle ultime tre gare, ma la difesa (Cafu e Maldini fuori) ha bisogno di essere registrata. Kakà è fresco sposo, Ambrosini e Seedorf sono in corsa per un posto. Il Parma, privo di Morfeo e di tanti titolari, cercherà in Guardalben il novello Frey. Il Livorno è stato ridimensionato dal Milan. Per gli amaranto (con Palladino) non sarà facile sul campo di una Sampdoria che tuttavia ha concluso male il 2005 (due punti in tre partite) e ha per giunta perso Bonazzoli. Andando a curiosare nelle retrovie, c'è da dire che l'Ascoli a Roma contro la Lazio (18 punti su 24 più quello del derby all'Olimpico) e il Parma a San Siro contro il Milan sembrano vittime sacrificali. E tuttavia i biancocelesti saranno senza Dabo, Behrami e Cesar. Difficile sarà pure per Treviso, Lecce, Cagliari e Messina.
Anno nuovo, vita nuova, si dice, specie con i nuovi acquisti. Ma per i veneti (forse con Borriello, ma senza Dossena) contro la Roma; per i salentini privi di Vucinic sul campo del Chievo; per i sardi (Chimenti in porta, Esposito assente) contro l'Udinese e per i siciliani (tornerà Parisi, ma è squalificato Cristante) ad Empoli non sarà una passeggiata. I giallorossi (De Rossi, Kuffour, Mancini, Montella; quante assenze!) cercheranno di agganciare le posizioni di prestigio dietro le "grandi"; il Chievo (D'Anna sospeso) è pur sempre una delle squadre più vivaci del momento, i friulani (privi di Muntari) vorranno dimenticare il brutto fine d'anno; l'Empoli (Bonetto ko) si è dimostrato capace di belle imprese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400