Sabato 15 Dicembre 2018 | 10:17

GDM.TV

Una donna salva per mancanza di posti nella prima carrozza

FROSINONE - «Ho visto un pezzo di lamiera, forse uno sportello, volare fuori dal mio finestrino, solo dopo ho avvertito forte l'impatto». A raccontarlo dal letto del reparto Geriatria dove è stata ricoverata dopo l'incidente ferroviario di Roccasecca, è la signora Giovanna Miele di Cassino. E' giovane ma, visto che le sue condizioni non erano gravissime, è stata affidata al reparto Geriatria nella distribuzione delle emergenze decisa dalla direzione sanitaria dell'ospedale cassinate per evitare di caricare un paio di reparti con troppi ricoveri. Ha riportato un trauma cranico perchè investita in pieno da un altro passeggero del treno che viaggiava a qualche sedile di distanza dal suo e che le è finito addosso. Sbalzato durante il tamponamento tra i due convogli, l'uomo è finito addosso alla signora Miele ferendola. «Mi sono ritrovata piena di sangue, perchè il poveretto aveva il setto nasale rotto».
La donna, che viaggiava sul treno diretto a Campobasso ma che sarebbe dovuta scendere a Cassino, solo per un problema di posti non si è ritrovata nella prima carrozza, quella che si è impennata. «C'erano diverse persone in piedi io non mi sentivo molto bene, e allora un controllore mi ha detto che forse nell'ultima carrozza avrei trovato posto. Ho pagato la differenza per la prima classe e mi sono spostata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori