Venerdì 14 Dicembre 2018 | 05:12

GDM.TV

SCHEDA - Il Fazio «privato»

ROMA - Una fede incrollabile e un rispetto quasi dogmatico per le proprie radici e la propria famiglia hanno caratterizzato tutto il percorso umano e professionale di Antonio Fazio. E' un'attenzione senza soluzioni di continuità, infatti, quella del Governatore per la Chiesa e per il suo paese natale Alvito, dove si è recato tante volte insieme con la moglie Maria Cristina, sposata nel 1978 e i suoi cinque figli. Una storia familiare culminata con la vocazione della figlia Maria Chiara, diventata l'estate scorsa suora laica. La quartogenita di Fazio ha fatto l'ingresso nel ramo femminile del movimento religioso del Regnum Christi, che fa riferimento alla congregazione dei Legionari di Cristo.
In tutto il lungo "regno" a Via Nazionale sono state rarissime le relazioni, i discorsi, letti dal Governatore senza accenni al Vangelo, alle encicliche papali e agli insegnamenti delle Chiesa, con San Tommaso e San'Agostino su tutti. Antonio Fazio ha sempre fatto riferimento alla dottrina cattolica, soprattutto sui temi sociali, parlando dell'immigrazione o del lavoro, forse tra quelli più cari al banchiere di Alvito, il centro della provincia di Frosinone, altro caposaldo della sua vita. Anche in occasione di eventi ufficiali, Fazio ha sempre trovato un momento per andare in Chiesa, la mattina presto, o per recarsi in visita presso qualche centro di solidarietà o per presenziare a iniziative delle varie organizzazioni religiose, a Roma come nel resto dell'Italia. Ed anche in alcune occasioni ufficiali, come gli appuntamenti del Forex, o qualche riunione del G7, come quella di febbraio a Londra, il Governatore è stato accompagnato dalla moglie. Nel tardo pomeriggio, anche durante tutta la tormentata ultima estate, si è sempre recato nella Chiesa di San Claudio, in piazza San Silvestro, magari solo per assistere alla recita del Rosario, prima della Messa. Da qui, nelle giornate più tranquille, ne approfittava per fumare un sigaro facendo una breve passeggiata sotto lo sguardo vigile della scorta, prima di salire in macchina in Via del Tritone per fare ritorno a Palazzo Koch. In un contesto certamente più accogliente e intimo si sono svolte invece in questi anni le cerimonie religiose nell'amato paese natale, la terra che fu di Tommaso d'Aquino e che il Governatore ha privilegiato molte volte, visitando anche in occasioni ufficiali le Abbazie della zona, come quella di San Domenico nei pressi di Sora, dove ha tenuto una delle sue lezioni in una cripta durante le vacanze estive di qualche anno fa. Alvito, centro diventato famoso proprio grazie al suo cittadino più illustre, è stata sempre il luogo privilegiato del riposo e per ritemprarsi, ma anche rifugio durante le tempeste, come è stato durante questi ultimi mesi, circondato da schiere di cronisti.
Mesi durante i quali ha ricevuto più volte l'attestato di stima di vescovi e uomini di Chiesa, nonchè di politici, come Giulio Andreotti, che hanno da sempre un rapporto privilegiato con il Vaticano. Ormai seguito ovunque da giornalisti e fotografi Fazio ha presenziato sotto assedio alla cerimonia con cui Maria Chiara è diventata una religiosa nel Regnum Christi, uno stile proposto alle giovani che «desiderano offrire la propria vita a Dio». Non si tratta di un vero e proprio ordine religioso (il riconoscimento canonico è solo per sezione maschile) e pertanto chi fa la sua scelta di entrare, come Maria Chiara Fazio, viene comunemente chiamata «suora laica»: pur avendo fatto una solenne promessa, infatti, non veste l'abito religioso. Una testimonianza importante per un uomo che accanto ai padri dell'economia più amati, da Smith a Keynes a Modigliani, ha spesso citato il Papa. E proprio in occasione della morte di Giovanni Paolo II Fazio ha ricordato come il Pontefice abbia «continuato nella linea dei suoi grandi predecessori a cominciare da Leone XIII mettendo a confronto i pericoli, gli errori del socialismo reale e, dall'altro lato, del capitalismo senza regole» riconoscendo l'importanza del mercato, mettendone però in rilievo i limiti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO