Sabato 15 Dicembre 2018 | 05:02

GDM.TV

La Bce prende le distanze. Trichet: se Fazio ha accettato regali preziosi ha violanto il codice etico

presidente Bce TrichetBRUXELLES - La Bce ha preso oggi per la prima volta le distanze dall'operato del Governatore di Bankitalia, Antonio Fazio. In maniera netta e in modo ufficiale.
Riferendosi ai regali di Natale ricevuti dal numero uno di Via Nazionale - che secondo indiscrezioni di stampa ammonterebbero ad alcune decine di migliaia di euro - il presidente dell'Eurotower, Jean-Claude Trichet, ha sottolineato infatti che Fazio potrebbe aver violato il 'codice eticò della Bce; secondo il quale, per poter essere accettati, i doni devono avere un «valore conforme alle usanze o trascurabile».
«Se le informazioni della stampa (sui regali, ndr) si dimostrassero vere, questo sarebbe in contraddizione con il codice di condotta dei membri del Consiglio direttivo. Insisto, se si rivelassero corrette», ha dichiarato Trichet oggi a Karlsruhe, rimarcando che «membri del Consiglio direttivo chiederanno chiarimenti su questo punto».

«E' una buona cosa che la Bce abbia deciso di andare fino in fondo a questa vicenda», ha commentato il portavoce del ministro delle Finanze olandese, Gerrit Zalm, che all'ultimo Eurogruppo non aveva risparmiato una frecciata al «nuovo orologio» di Fazio. Il governatore di una banca centrale di Eurolandia, uscendo ieri dalla riunione del Consiglio direttivo della Bce, non aveva mancato di rimarcare: «Io a Natale non ricevo regali di questo tipo». Il numero uno della banca centrale olandese, Nout Wellink, aveva aggiunto di avere «le mie idee» in merito ai regali ed a eventuali dimissioni di Fazio.
Nel linguaggio tradizionalmente felpato e prudente dei banchieri centrali, la presa di posizione di Trichet appare abbastanza forte e le sue parole, spiegano fonti vicine all'Eurosistema, sono destinate a «pesare» sull'evolversi della vicenda. Riesce infatti difficile immaginare che il presidente si sarebbe esposto a tal punto se dalla riunione del Consiglio direttivo di ieri non fosse emerso qualcosa di serio e concreto.
Non risulta che a Fazio, ieri, siano state chieste spiegazioni in merito ai regali ricevuti dall'ex amministratore delegalo della Bpl, Gianpiero Fiorani, ma è certo che il tema è stato toccato in maniera informale e discusso tra i membri del Consiglio direttivo; soprattutto nel corso di conversazioni bilaterali che si sono concretizzate in una richiesta di intervento a Trichet, il quale non ha certo perso tempo.

A corollario di quanto detto sui doni natalizi, oggi il presidente dell'Eurotower ha ricordato che poche settimane fa la Bce aveva osservato come «il quadro legislativo italiano relativo alla vigilanza bancaria non necessariamente permettesse il pieno rispetto della legislazione europea». Il riferimento è all'azione svolta da Bankitalia nell'ambito delle opa su Antonveneta e Bnl, che secondo la Bce si è «basata» sul quadro normativo nazionale, ma ha evidenziato un utilizzo della discrezionalità incoerente rispetto alla legislazione europea.
Non a caso, quindi, nei giorni scorsi la Commissione Ue ha avviato una procedura d' infrazione nei confronti dell'Italia ipotizzando che le norme di vigilanza di via Nazionale presentino delle carenze: «la regolamentazione della vigilanza è insufficiente, in quanto nella formulazione consente un' azione di controllo che può mancare di trasparenza», hanno osservato i tecnici di Bruxelles.
Quanto a Fazio, una possibile linea di difesa potrebbe puntare sul fatto che il codice etico della Bce si applica - come recita l'art. 1 del documento stesso - ai membri del Consiglio direttivo solo nella misura in cui esercitano funzioni connesse a questo ruolo, e non quando agiscono come governatori delle banche centrali nazionali. Ma le parole usate oggi da Trichet non sembrano dar credito a questo sottile distinguo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori