Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:34

GDM.TV

A ribasso le stime di crescita del Pil. Riportare il disavanzo al 3% è compito non facile. Il frenata il costo del petrolio

ROMA - «La nostra stima di crescita per quest'anno, invariata rispetto al nostro Rapporto di settembre, è pari allo 0,2% e risente del dato negativo del I trimestre». Lo afferma il Centro Studi di Confindustria (CsC), nelle sue previsioni macro-economiche.
Secondo il CsC la crescita nel 2006 dovrebbe «portarsi sull'1,3% e perdere un decimo di punto percentuale nel 2007 essenzialmente a riflesso del previsto rallentamento in Europa», portandosi così all'1,2%.

TARGET DEFICIT 2007 AL 3% OBIETTIVO NON FACILE
«L'obiettivo della politica di bilancio è riportare il disavanzo sotto il 3% entro il 2007, con un obiettivo intermedio del 3,8% per il 2006. Alla luce degli andamenti dell'economia e dei conti pubblici nel 2005, il raggiungimento di tali obiettivi appare però di non facile realizzazione». Secondo Confindustria, il rapporto deficit/Pil, quest'anno e nel 2006, si attesterà al 4,3%. Mentre nel 2007 dovrebbe scendere al 3,5%. Viale dell'Astronomia prevede inoltre che il debito della PA si attesti a 108,5 quest'anno e cali a 108,0 il prossimo anno. Per poi calare decisamente (a 105,8) nel 2007. Per ciò che riguarda l'avanzo primario della pubblica amministrazione, Confindustria prevede che si collochi allo 0,7% quest'anno, allo 0,5% nel 2006 e all'1,2% nel 2007. Il disavanzo corrente della PA viene stimato invece a -0,4% quest'anno, a -0,6% il prossimo e a -0,1% nel 2007.

PETROLIO IN CALO NEL 2006
Le quotazioni del petrolio dovrebbero mantenersi stabili attorno ai 54 dollari al barile per la fine del 2005, per poi registrare nel 2006 «una graduale e moderata discesa, che porterebbe il Brent poco sopra i 52 dollari al barile a fine anno», per una media di 53,2 dollari.
Una «normalizzazione», quella che subirebbe il prossimo anno il prezzo del greggio che, secondo il CsC, «proseguirebbe nel corso del 2007, mantenendo le quotazioni lungo questo sentiero di lento rientro, con una chiusura in media d'anno intorno ai 51 dollari al barile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive