Lunedì 17 Dicembre 2018 | 01:55

GDM.TV

Linee Guida, ecco le aree in cui sono suddivise

ROMA - Nelle tre aree in cui sono suddivise le Linee guida (Educazione alla salute, Alimentazione e salute, Stili di vita: proposte operative) vengono illustrate non solo le linee generali di una corretta alimentazione (elaborate sulla base delle linee guida pubblicate dall'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), ma vengono anche fornite indicazioni pratiche per far muovere i ragazzi al di fuori delle ore dedicate all'educazione fisica. Il percorso pratico attraverso le schede parte da suggerimenti sull'alimentazione (per esempio «I piaceri della tavola tradotti in sudore») e sul movimento quotidiano («Camminare perchè» e «Camminare come»), per arrivare a proposte operative da mettere in pratica nel corso dell'attività didattica a loro volta suddivise in tre percorsi («Conoscere il proprio corpo per ben-essere», «Dal video-game alla palla prigioniera», «Muoversi con gusto»). «Quello presentato oggi è il primo progetto che in Italia, coerentemente con quanto indicato dall'Oms nella recente «Strategia globale su dieta, attività fisica e salute» - ha spiegato Luigi Rossi di Montelera, Presidente di Federalimentare - vede istituzioni pubbliche e private unire i loro sforzi per promuovere stili di vita salutari nelle scuole, per contribuire a ridurre i rischi derivanti da una alimentazione non corretta e da una ridotta attività fisica. Siamo anche particolarmente soddisfatti che la pubblicazione delle Linee Guida avvenga ad appena cinque giorni dalla presentazione a Bruxelles degli impegni assunti dalla CIAA (la Confederazione delle Industrie Alimentari Europee, alla quale aderisce anche Federalimentare) nell'ambito della «Piattaforma per un'azione su dieta, attività fisica e salute», promossa dalla Commissione Europea».
Alla base dell'elaborazione delle Linee Guida - hanno spiegato i promotori dell'iniziativa - ci sono sia l'attività di sperimentazione e approfondimento condotta nelle prime quattro regioni coinvolte dal Progetto (Piemonte, Abruzzo, Calabria e Puglia), sia i risultati di alcune ricerche realizzate dalla Doxa per conto di Federalimentare e dal Coni. Da queste indagini emerge che l'attività fisica svolta dai ragazzi delle scuole dell'obbligo è insufficiente e che, quando è praticata, l'attività sportiva organizzata impegna in media il bambino solo il 25% dell'ora canonica di allenamento.
Sono state, inoltre, annunciate iniziative di collaborazione nelle singole regioni tra Beni Culturali, Soprintendenze per i Beni Archeologici, Uffici Scolastici Regionali, MuseImpresa e Federalimentare per visite sia ai siti archeologici e ai luoghi della cultura nei quali appaia evidente il nesso tra il vastissimo patrimonio storico-artistico e la raffinata e millenaria cultura alimentare, sia ai musei e agli archivi storici delle aziende alimentari presenti sul territorio nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia