Martedì 26 Gennaio 2021 | 20:34

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Interrogato e minacciato: «Ti portiamo a Guantanamo»

MILANO - «Quella di oggi è una sentenza storica perchè la tesi del Gup Forleo ha vinto». Lo ha dichiarato l'avvocato Gabriele Leccisi, difensore di Ali Ben Sassi Toumi uno dei tre imputati assolti oggi anche in secondo grado dall'accusa di terrorismo internazionale.
Al termine dell'udienza l'avvocato davanti alle telecamere ha denunciato quanto pochi minuti prima in aula gli aveva riferito il suo assistito: «E' stato vittima di una illegalità da parte del dottor Dambruoso: pochi giorni dopo essere stato arrestato è stato interrogato dai servizi segreti in questa procura senza un avvocato. Queste cose devono cessare perchè siamo in un paese libero».
Una vicenda simile è capitata anche a Daki, secondo quanto da lui stesso affermato. Il marocchino fuori dall'aula ha di nuovo raccontato davanti ai giornalisti che «il 6 e 7 ottobre 2003 sono stato preso dal carcere, portato qui a Milano al sesto piano e interrogato da gente americana. Ho chiesto il mio avvocato - ha affermato Daki - e hanno detto che non ce n'era bisogno».
Daki ha spiegato che le domande riguardavano le persone che conosceva e ha aggiunto di essere anche stato minacciato («ti portiamo a Guantanamo»). Il suo avvocato, Wainer Burani, ha commentato: «Sono soddisfatto per il risultato ottenuto. Ora chiederemo la revoca dell'obbligo di dimora e di firma». Daki ha l'obbligo di dimora a Reggio Emilia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400