Giovedì 13 Dicembre 2018 | 16:02

GDM.TV

Storie e leggende L'EPIFANIA

BefanaIn Francia, nel giorno dell'Epifania si usa preparare un dolce speciale, la Galette des Rois, all'interno del quale si nasconde una fava o un pupazzetto di porcellana. Chi la trova diventa, per quel giorno, il re o la regina della festa.
In Islanda, invece, il 6 gennaio è chiamato il "tredicesimo", in quanto da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. Questo è l'ultimo giorno del periodo festivo, nel quale si dice addio al Natale. Si inizia con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re e la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l'ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo (il primo Babbo Natale arriva l'11 dicembre e poi ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, poi dal 25 dicembre in poi ne va via uno al giorno). La fiaccolata finisce con un falò e con dei fuochi d' artificio.
In Spagna, il 6 gennaio tutti i bambini si svegliano presto e corrono a vedere i regali che i Re Magi hanno lasciato loro. La tradizione raccomanda, il giorno precedente l'epifania, di mettere davanti alla porta un bicchiere d'acqua per i cammelli assetati, qualcosa da mangiare ed una scarpa. In molte città si tiene il corteo dei Re Magi, in cui i Re sfilano per le vie cittadine su dei carri decorati.
Questo è il giorno della venuta dei Re Magi anche in Germania. Spesso i preti ed i chirichetti vanno nelle case per chiedere delle donazioni, recitando qualche verso o intonano una canzone sacra. Le persone di religione cattolica si recano in chiesa, a messa, ma in Germania il 6 Gennaio non è un giorno festivo, si lavora come solito e i bambini vanno a scuola.
In Romania il giorno della venuta dei Re Magi è un giorno festivo. Ancora oggi in alcuni paesi i bambini vanno lungo le strade e bussano alle porte per chiedere se possono entrare per raccontare delle storie. Di solito, come compenso, ricevono qualche spicciolo. Anche i preti vanno di casa in casa per benedire le abitazioni.
Anche in Ungheria, il giorno dell'Epifania i bambini si vestono da Re Magi e vanno di casa in casa portandosi dietro un presepe e ricevendo in cambio qualche soldo.
La Russia, che fa capo alla chiesa ortodossa, celebra il Natale il 6 gennaio. Secondo la leggenda, i regali vengono portati da Padre Gelo, accompagnato da Babuschka ,una simpatica vecchietta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori