Lunedì 10 Dicembre 2018 | 05:59

GDM.TV

i più visti della sezione

Pacs: la Chiesa contro Rifondazione comunista

Il cardinale Ruini ribadisce la differenza tra convivenza e matrimonio, ma Giuliano Pisapia attacca: «I credenti dovrebbero impegnarsi per evitare discriminazioni». Ma i temi della vita e della famiglia sono aspetti decisivi della vita di tutti, e non solo questioni cattoliche
«Credo sia molto pericoloso confondere il concetto di convivenza con il concetto di famiglia. La famiglia è uno status, è un principio stabilito dalla Costituzione. Abbiamo una condizione molto particolare in Europa, dove vi sono regimi giuridici profondamente diversi. Non vi sarà mai uno status europeo matrimoniale né un principio europeo sul matrimonio». Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea e commissario responsabile di Giustizia libertà e sicurezza, Franco Frattini, a margine di un convegno su «Immigrazione e sviluppo», commentando il dibattito in corso sui Pacs rilanciato in giornata dal cardinale Camillo Ruini.
Di fronte tentativo di equiparare le coppie di fatto alle famiglie fondate sul matrimonio, i cattolici debbono «impegnarsi sempre di più nel difendere la sacralità della vita umana ed il valore dell'istituto matrimoniale, ma anche nel promuovere il ruolo della famiglia, chiedendo misure economiche e legislative che sostengano le giovani famiglie nella generazione ed educazione dei figli». A chiederlo sono insieme il Papa e i vescovi, ha detto Ruini, intervenendo al congresso internazionale sulla procreazione responsabile, in corso all'Università Cattolica di Roma.
Secondo il presidente della Cei, «c'è una diffusa tendenza a depotenziare il valore dell'istituto del matrimonio, assimilando ad esso altri tipi di unioni e convivenze, con il risultato che il matrimonio non viene più percepito come espressione e garanzia della natura stessa dell'amore umano, ma come frutto di convenzioni e accordi facilmente modificabili». Questo processo che si è innescato, e che potrebbe portare al varo dei cosidetti Pacs, scaturisce per il porporato da 'un pericoloso virus' che si è insinuato nello sviluppo della società: quello dell'autoreferenzialità, dell'esaltazione delle esigenze, deibisogni o dei diritti individuali».
«I diritti individuali delle persone - ha continuato Frattini - vanno ovviamente rispettati. Non posso neanche pensare di discriminare i gay, in quanto tali, nell'accesso al lavoro e nei loro diritti personali. Ma certo, quando si parla di adozione, qui le cose cambiano».
«Affermare come continua a fare il cardinale Ruini che la regolamentazione giuridica dei Pacs depotenzia il valore del matrimonio significa fornire consapevolmente, ai credenti e ai non credenti, una visione distorta della realtà che tutti, e soprattutto chi ha un ruolo apicale nelle gerarchie ecclesiastiche, dovrebbero evitare di farlo». Lo ha dichiarato Giuliano Pisapia, responsabile Giustizia di Rifondazione comunista e relatore alla Camera delle proposte di legge sulle unioni civili e sui Pacs.
«Su tale questione - ha continuato Pisapia - l'Italia è il fanalino di coda dell'intera Europa, e tutte le proposte di legge all'esame del Parlamento distinguono nettamente, anche sulla base dell'articolo 29 della Costituzione tra vincolo matrimoniale e riconoscimento giuridico delle unioni di fatto».
«Non bisogna del resto dimenticare che la stessa Corte Costituzionale - ha affermato - l'inderogabilità del riconoscimento giuridico di quei rapporti consolidati, di carattere affettivo o solidaristico, ancorché di fatto oggi esistenti, in ottemperanza a quanto previsto dall'articolo 2 della Costituzione e che la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea riconosce espressamente il diritto al matrimonio e il diritto a formare una famiglia, come diritti fra loro distinti».
A suo avviso, «chi chiede una legge sui Pacs intende solo eliminare discriminazioni, tutelare i soggetti più deboli e quindi creare situazioni che ogni credente dovrebbe non solo apprezzare ma anche auspicare e per le quali dovrebbe impegnarsi. Nessuno intende mettere in discussione la famiglia -avverte Pisapia - ma chiediamo rispetto, tutela e garanzie anche per chi, pur unito da vincoli affettivi, non intende, o si trova nell'impossibilità di contrarre matrimonio: solo il reciproco rispetto tra posizioni diverse può portare a soluzioni eque ed equilibrate».
«Ogni anatema, invece - conclude il parlamentare di Rifondazione - può solo creare contrapposizioni che certo non servono alla democrazia e alla tutela dei diritti individuali e collettivi, soprattutto dei soggetti più deboli».
Il portavoce del Vaticano ha accennato inoltre al tema della procreazione assistita: «Conoscere di più l'uomo dal punto di vista scientifico - ha proseguito Ruini - non equivale automaticamente a saperne di più sul valore e sul senso della sua esistenza, anzi, la molteplicità degli approcci con la tendenza ad assolutizzare il punto di vista di ciascuno di essi può far perdere di vista ciò che è essenziale». L'appello del cardinale è andato dunque agli «uomini di scienza responsabili della cosa pubblica, alla necessità di non disgiungere mai una riflessione sull'uomo e sulla sua dignità dalle delicate scelte che si stanno compiendo nel campo della ricerca scientifica, in particolare - ha ribadito il vicario di Roma - per quanto concerne le tecniche di riproduzione». E un appello anche sul versante educativo e informativo, rivolto all'opera dei consultori e dei centri specializzati per quanto riguarda il settore della fertilità naturale.
Secondo Ruini, comunque, «l'impegno per favorire una maggiore e più corretta attenzione ai temi della vita umana e della famiglia non è e non può essere esclusivo dei cattolici, proprio perchè tali problematiche non sono questioni cattoliche, ma rappresentano - ha concluso - aspetti decisivi per la vita di tutti».


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour