Venerdì 14 Dicembre 2018 | 14:15

GDM.TV

Un Natale «povero»: la tredicesima andrà in fumo tra tasse e mutuo da pagare

ROMA - Dicembre: tempo di regali, di festeggiamenti in famiglia e di tredicesime. Ma anche di tasse, rate e canoni. Con l'avvicinarsi del Natale molti italiani stanno già pensando alla busta paga più pesante che arriverà, come di consueto, sotto l'albero. Più che in viaggi e regali, le tredicesime serviranno però, quest'anno come non mai, a far fronte alle innumerevoli scadenze fiscali, a cominciare dall'Ici che assorbirà quasi un quinto dell'attesa ragalia natalizia.
A fare i conti su come verranno impiegate le tredicesime è stata l'Adusbef, secondo cui, pagate tutte le tasse, alla fine nelle tasche degli italiani resterà poco meno del 20% della tredicesima mensilità. Secondo l'associazione dei consumatori le buste paga e le pensioni si arricchiranno a dicembre complessivamente di 31,6 miliardi, ma circa il 60% sarà mangiato dal fisco, mentre un altro 21% servirà «a rimborsare i debiti pregressi». Categoria per categoria, ai pensionati arriveranno 9,3 miliardi, ai lavoratori pubblici 7,8 miliardi e ai dipendenti privati di agricoltura, industria e terziario 13,5 miliardi.

A «bruciare un'ampia fetta» sarà innanzitutto l'Ici: entro il 20 dicembre, spiega l'Adusbef, saranno infatti versati in totale 5,5 miliardi di euro (oltre il 17% del monte totale). La rc auto «mangerà 4,5 miliardi, circa il 14% delle tredicesime», mentre 3,9 miliardi di euro serviranno per pagare le rate dei mutui per la casa, sui quali peraltro «incombe, almeno per i prestiti a tasso variabile, il rialzo dei tassi già programmato dalla Bce».
Ma «il salasso per le famiglie - continua l'associazione guidata da Elio Lannutti - non finisce qui: oltre 3 miliardi se ne andranno infatti per pagare le tasse di auto e moto, mentre 1,5 miliardi spariranno per il canone Rai». E non solo: «la tredicesima per la maggior parte delle famiglie è già stata ipotecata non solo per pagare tasse, ratei e bollette delle utenze domestiche (Enel, Telecom, Eni), ma un ulteriore 22%, pari a oltre 7 miliardi di euro, servirà per pagare i prestiti contratti con banche, finanziarie, parenti e amici».

Per scopi più piacevoli, conclude l'Adusbef, restano quindi all'incirca 6 miliardi di euro complessivi, meno del 20% del monte di partenza, «che potranno essere spesi per cenone, regali e qualche viaggio». Per l'associazione si tratta comunque di «una miseria che non servirà a rilanciare i consumi, nè ad alleviare le preoccupazioni di famiglie sempre più impoverite da rincari selvaggi e da un incerto futuro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori