Giovedì 13 Dicembre 2018 | 04:47

GDM.TV

Segnalazioni da settembre ora i controlli su altri lotti

ROMA - La presenza della sostanza ITX, che ha portato al ritiro di 4 marche di latte per bambini della Nestlè, è stata riscontrata a seguito dei controlli effettuati dal sistema sanitario, «un sistema - afferma il ministero della Salute in una nota - che mostra, in modo chiaro, il suo buon funzionamento». «Ci si è mossi sulla base del principio di precauzione, per la salvaguardia della salute del cittadino» aggiunge la nota. Il Ministero della Salute, fin dallo scorso settembre, aveva allertato l'Unione Europea. L'attivazione del sistema di allerta comunitario comporta il ritiro di tutti i lotti dei prodotti oggetto della segnalazione su tutto il territorio nazionale e comunitario. La Commissione europea solo il 14 ottobre ha investito del problema l Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), mentre il ministero della Salute ha chiesto subito all'Istituto superiore di Sanità di fornire i dati sulla tossicità della sostanza ITX e di acquisire dati sulla presenza della stessa sostanza in altri prodotti alimentari.

Sia l'Efsa che l'Istituto superiore di Sanità, aggiunge il ministero, non hanno ancora fornito indicazioni circa la pericolosità di questa sostanza, che peraltro non compare in alcun elenco delle sostanze tossiche o cancerogene. Sono comunque le Regioni le responsabili delle misure relative al ritiro delle confezioni dei lotti contaminati. «Bisogna capire, ora - prosegue la nota - se i recenti sequestri sono stati effettuati come 'codà della nostra segnalazione di settembre o se ci sono state nuove segnalazioni al magistrato». Il Ministero della Salute e la Commissione europea non potevano adottare altre misure, se non richiedere pareri scientifici e attivare le procedure per il ritiro dal commercio dei lotti di prodotto contaminato. Secondo le regole europee e, di conseguenza, italiane spetta, in ogni caso, alle aziende produttrici assicurare i requisiti di sicurezza dei prodotti in questione. Il Ministero della Salute, da parte sua, continuerà a vigilare e ad attivare le procedure, per i lotti che possano avere avuto lo stesso inconveniente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive