Sabato 23 Gennaio 2021 | 11:37

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl virus
Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita»

Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita». Anelli: «No a vaccini a chi non è a rischio»

 
BariLa curiosità
Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

 
MateraLa situazione in Basilicata
Covid 19, vaccini che scarseggiano: esclusi già 8mila lucani

Covid 19, vaccini che scarseggiano: esclusi già 8mila lucani

 
LecceLotta al virus
Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
PotenzaIl caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

I precari Isfol protestano davanti sede istituto

ROMA - Questa mattina una rappresentanza dei lavoratori precari dell'Isfol ha protestato sotto la sede dell'Istituto, in concomitanza della presentazione alla stampa del Rapporto 2005. Alla base della protesta, l'incertezza sul futuro occupazionale di 466 lavoratori a termine (su 545 addetti complessivi), i cui contratti sono stati finora garantiti da finanziamenti provenienti dai Fondi strutturali e da altri programmi comunitari, come Fse, Fesr, Leonardo e Equal. La disponibilità di tali fondi, però, è garantita fino al 2006. «Non c'è una sola attività di ricerca dell'Isfol - si legge in un comunicato di Flc-Cgil e Uil-Pa - che possa essere realizzata senza il prezioso e continuo contributo del personale precario, non ultimo il Rapporto presentato oggi. Il personale dell'Isfol chiede ora al ministro del Lavoro un intervento concreto e urgente per risolvere un problema che riguarda il futuro di risorse di elevata qualificazione e il futuro stesso dell'Isfol».

«Si tratta di tensioni dovute alla consapevolezza delle scadenze in corso - ha affermato Sergio Trevisanato, presidente dell'Isfol - ma mi preme sottolineare che l'anno che si sta chiudendo è stato molto intenso e ora abbiamo un nuovo statuto, un nuovo regolamento, un nuovo direttore generale e un bilancio triennale. Il tutto all'insegna della rigorosità dell'Isfol. E noi configuriamo che questo patrimonio di conoscenze, che sono i ricercatori, venga mantenuto nel tempo perchè altrimenti si perderebbe una risorsa preziosa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400