Lunedì 30 Marzo 2020 | 18:24

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Puglia con le stelletteEMERGENZA CORONAVIRUS
Brindisi, controllo del territoriomobilitati i militari del San Marco

Brindisi, controllo del territorio: mobilitati i militari del San Marco

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
TarantoControlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Bariemergenza coronavirus
Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

Per non dimenticare 19 anni dopo la tragedia

POTENZA - Un parco con il nome di Elisa Claps. Un gioiello naturalistico che servirà, almeno in parte, ad «esorcizzare» l’infamia e l’ingiu - stizia subita dalla giovane ragazza potentina e ad accrescere le potenzialità di una comunità rionale in forte espansione. Lodevole l’iniziativa del Comune di Potenza, condivisa dai cittadini presenti ieri all’inaugurazione del parco, di intitolare l’area verde di Macchia Romana ad Elisa Claps. «Nel settembre dello scorso anno, in occasione del diciottesimo anniversario dalla morte di Elisa, la nostra Giunta comunale ha deliberato l’intitolazio - ne del parco di Macchia Romana ad Elisa Claps – ha spiegato il sindaco di Potenza Vito Santarsiero - il suo assassinio è un episodio che ha segnato la città di Potenza e che ha rappresentato una delle pagine più brutte della nostra comunità. La intitolazione del Parco è un’occasione per non dimenticare il triste episodio e soprattutto per ricordare per sempre il sorriso di Elisa». 

«Averlo intitolato ad Elisa è un gran bel segnale – ci spiegano Antonio e Andrea, cittadini di Macchia Romana - finalmente in questa città dopo tante parole si arriva ad un’azio - ne concreta ed intitolare un parco naturalistico come questo ad Elisa è qualcosa che può aiutare a non dimenticare quanto successo». «Sono felice di questa intitolazione – spiega Rocco Misuriello presidente del Comitato di Quartiere di Macchia Romana - il parco è davvero bello e ci ripaga di un rione cresciuto in modo disordinato e che invece, dopo la Chiesa ed ora questa area verde, si appresta ad arricchirsi sempre di più». 

«Il Comune ce lo ha realizzato, ora spetta anche ai cittadini saperlo gestire – prosegue Misuriello - per questo motivo è in fase costituente l’Associazione “Amici del Parco”. Questa associazione quando sarà costituita avrà il compito di farsi carico di sorvegliare tutte le problematiche più urgenti attenenti all’area, ma avrà anche la possibilità di organizzarsi aggregazione all’interno di un’area verde davvero molto suggestiva». In attesa di comporre nei tempi opportuni il Direttivo e sbrigare tutte le pratiche occorrenti per il movimento associativo, il rione Macchia Romana non vuole farsi trovare impreparato e si prepara ad accogliere idee e progetti tesi a salvaguardare la funzionalità futura di un’area verde composta in ampiezza da quasi 10 ettari. «Stiamo lavorando in tal senso - conclude Misuriello – il rione ha un’opportunità importante che sono sicuro riuscirà a sfruttare nel migliore dei modi. Del resto il parco, così come la chiesa e il rafforzamento del trasporto pubblico urbano, hanno sempre fatto parte del programma del Comitato di Quartiere». 

Nei prossimi giorni, intanto, partirà il bando per la gestione dei 2 chioschi e da lì saranno ancora più chiare le questioni relative alla gestione e alla manutenzione. Nei mesi scorsi, sempre il Comitato di Macchia Romana, ha fatto notare la necessità di recuperare l’area urbana cosiddetta del «Pentagono» con un percorso che può ora sboccare proprio all’interno del Parco. L’importante, per ora, è che sia avvenuto il taglio del nastro: con il tempo arriveranno le opportune migliorie ad un’opera intitolata ad Elisa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400