Martedì 18 Dicembre 2018 | 19:52

GDM.TV

i più visti della sezione

«Più occupati ma pil non aumenta, è un fatto da approfondire»

ROMA - Davanti al presidente del Consiglio Berlusconi, ai presidenti delle Camere, ai vertici imprenditoriali e ai nuovi cavalieri del lavoro, riuniti al Quirinale per la tradizionale cerimonia della consegna delle insegne ai nuovi imprenditori premiati, Carlo Azeglio Ciampi rifà i conti dell'economia italiana e chiede di approfondire alcuni aspetti.
Ad esempio, dice il capo dello Stato, in questo decennio il lavoro è diventato più flessibile, il numero degli occupati è aumentato, ma il Pil è rimasto al palo. Quindi, tira le conclusioni, abbiamo indici di produttività in diminuzione. «Come si spiega in termini economici? Occorre approfondire», dice alzando la testa dal foglio.

Non è il solo punto che Ciampi solleva. Prima di chiedere politiche economiche più mirate, tiene a confermare che anche a lui risultano, finalmente, segnali di ripresa. La lunga notte è passata, afferma, e l'industria italiana ha resistito all'onda d'urto della globalizzazione che ha rischiato di travolgerla. Si deve alla creatività degli imprenditori, ai bassi tassi di interesse, ma - e qui alza di nuovo lo sguardo sugli ospiti della prima fila - soprattutto all'Euro che è «la diga che ci ha protetto anche dalle ripercussioni di crisi di importanti imprese e dai loro riflessi».

La ripresa fa capolino, ma come consolidare la tendenza espansiva? Con più investimenti e soprattutto con più impegno, più coraggio e più preparazione, sostiene Ciampi. Quindi risorse alla formazione dei giovani, rilancio dei distretti industriali (un implicito riferimento a una norma della Legge Finanziaria), ma soprattutto prendendo bene la mira in politica economica. E qui un altro suggerimento, che ricalca quello dato durante la cerimonia dell'anno scorso (ma evidentemente rimasto inascoltato): non basta sostenere i consumi, occorre sostenere anche l'offerta, ovvero il rinnovamento degli impianti, delle macchine, delle attrezzature produttive. Senza quest'ultimo aspetto, l'effetto è quello di alimentare ancora le importazioni, ovvero incoraggiare il consumo di prodotti esteri. Come è possibile, chiede, visto che in molti settori i nostri marchi sono tra i più famosi del mondo? «Le nostre imprese devono riconquistare il consumatore italiano, con politiche di qualità di prezzo appropriate e con una distribuzione più efficiente». C'è molto da fare, sottolinea citando con amarezza le statistiche Ocse, che «raramente vedono l'Italia nella parte alta della classifica».
Come è possibile? Ciampi cita un altro caso eclatante: il rallentamento dell'afflusso dei turisti, soprattutto provenienti da centro Europa. «Non possiamo permetterci un avvitamento in questo settore per noi vitale. Ne avrebbe gravi danni anche l'industria manifatturiera. Serve una pronta reazione, che parta da un severo, direi quasi spietato, approfondimento, anche comparativo con i Paesi concorrenti. Certamente servono prezzi più contenuti. Ma, soprattutto, serve una forte, sistematica azione per rilanciare l'immagine dell'Italia, come Paese della cultura, della bellezza, dell'armonia tra uomo e territorio».
Ciampi conclude ricordando che le imprese hanno anche un ruolo sociale «e devono contribuire al dialogo sociale, a un dibattito delle idee sul futuro della nazione, sull'agenda delle istituzioni che si basi sui problemi reali dell'Italia».
Alberto Spampinato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo