Lunedì 17 Dicembre 2018 | 15:54

GDM.TV

i più visti della sezione

350 mln euro di danni per avicoltori italiani

ROMA - L'allarme per l'influenza aviaria diffuso tra i consumatori ha finora provocato danni per oltre 350 milioni di euro, quasi il 10% dell'intero fatturato nazionale del settore (4 miliardi di euro). A lanciare l'allarme è la Cia-Confederazione italiana agricoltori che denuncia anche un crollo dei consumi di pollo superiore al 60 % e la diminuzione dei prezzi sia all'origine che al consumo pari al 55 %. Inoltre, il 20 % dei 6150 allevamenti italiani rischia di chiudere e alcune migliaia di addetti alla filiera avicola (che dà occupazione a più di 80 mila persone) possono perdere il posto di lavoro nelle prossime settimane.

Per questo motivo il presidente della Cia Giuseppe Politi ha scritto al ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno chiedendo interventi urgenti a sostegno degli allevatori per cercare di risolvere la crisi e ridare prospettive al settore che, se non ci saranno fatti nuovi, rischia la scomparsa. Neanche l'etichetta d'origine, secondo la Cia infatti, «riesce a scuotere il mercato».
«La situazione - avverte la Cia - è sempre più grave. La produzione è sull'orlo del tracollo. Solo le vendite nel comparto dell'avicoltura rurale sono diminuite del 70 % e possono calare ulteriormente con la chiusura di mercati e fiere, come decretato dall'ordinanza del ministero della Salute». Politi rileva, inoltre, che il quadro diventa più allarmante e grave se si pensa che il comparto garantisce l'autosufficienza delle carni avicole nel nostro Paese.

Del resto, neanche l'etichetta d'origine sui prodotti avicoli, diventata obbligatoria dal 17 ottobre scorso, è riuscita a rivitalizzare i consumi. «Tra i cittadini - sottolinea la Cia - continua ad esserci molta diffidenza nei confronti delle carni avicole. Così nei mercati restano invenduti polli, galline e tacchini. Per quest'ultimi c'è addirittura una flessione dell'80 per cento nelle vendite». La Cia, infine, annuncia che parteciperà a tutte le manifestazioni promosse dagli allevatori avicoli, a cominciare da quella in programma per sabato prossimo 29 ottobre a Forlì, per sollecitare misure in grado di sanare una situazione che giorno dopo giorno diventa sempre più drammatica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano