Lunedì 10 Dicembre 2018 | 23:38

GDM.TV

i più visti della sezione

Devolution - Per Prodi «Oggi si sta per votare un testo costituzionale che nulla ha della dignità di una Costituzione»

Romano Prodi ROMA - «Oggi si sta per votare un testo costituzionale che nulla ha della dignità di una Costituzione e tutto ha invece dell'espediente furbesco messo in campo da chi in nulla crede e tutto considera trattabile e rinunciabile». Lo afferma Romano Prodi, durante l'incontro con i deputati del centrosinistra, convocato per ribadire la decisa opposizione dell'Unione al progetto di riforma costituzionale della Cdl, oggi all'esame della Camera.
La Cdl, attacca il Professore, «corre verso il baratro della devolution, e si accinge a sanzionare con il voto, che fra poco sarà dato, la vittoria del movimento più separatista, più antitaliano, più estraneo alla civiltà stessa che è alla base della nostra unità e identità nazionale». La Lega nord, insiste, «potrà dire fra qualche ora che un piccolo gruppo di parlamentari, espressione di una parte territorialmente e numericamente limitatissima del Paese, è riuscita ad imporre a tutti un disegno che gli italiani non vogliono, non sentono come proprio e di cui non comprendono e non condividono il senso.
Gli italiani vogliono unità. La vogliono nelle forze politiche a cui guardano. La vogliono nelle istituzioni che li governano.
La vogliono nelle grandi scelte che il Paese deve affrontare».
«Oggi siamo e siete chiamati - aggiunge Prodi rivolgendosi ai deputati - a testimoniare ancora una volta la vostra fedeltà alla nostra Costituzione e al nostro Paese. La battaglia che voi vi accingete a fare fra poche ore resterà nella storia di questa Camera. È possibile che in Aula la vostra battaglia sia destinata alla sconfitta. Voi sapete però, come anche io so, che la vostra battaglia è la buona battaglia. Con noi ci sono milioni di uomini e di donne, c'è tutto il popolo italiano, quello di ieri e quello di domani, quello dei nostri padri e quello dei nostri figli. Il nostro Paese ha bisogno di gente seria ed eticamente responsabile».
«Domenica scorsa è stata una bellissima giornata di primavera, oggi è di nuovo inverno. Ma l'inverno finirà presto. L'incubo di questi mesi finirà. Il popolo italiano potrà tornare a guardare con fiducia all' avvenire. Noi siamo qui per questo. Per questo combattiamo oggi e per questo combatteremo sempre. Grazie a tutti voi per quello che fate e farete - conclude Prodi rivolto ai deputati dell'Unione - Grazie a nome degli italiani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca