Domenica 24 Gennaio 2021 | 05:01

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

I due decreti sul secondo ciclo di istruzione e sulla formazione e reclutamento degli insegnanti

ROMA - I due decreti sul secondo ciclo di istruzione e sulla formazione e reclutamento degli insegnanti varati oggi dal consiglio dei ministri rappresentano gli ultimi tasselli della riforma della scuola targata Moratti che, dunque, almeno formalmente, è stata oggi completata.
Le norme sulla secondaria introducono nuovi licei e modificano gli attuali assetti della formazione professionale regionale.
I percorsi liceali, che durano 5 anni (2+2+1) e si concludono con un esame di Stato, si articolano in otto tipologie: artistico (tre indirizzi: arti figurative; architettura, design e ambiente; audiovisivo, multimedia e scenografia), classico, economico (due indirizzi: economico aziendale che prevede 4 settori rimessi alla libera scelta dello studente, filiera moda, agro-alimentare, servizi creditizi-finanziari, turismo; economico istituzionale che prevede anch'esso 4 settori, ricerca e innovazione, internazionale, finanza pubblica, pubblica amministrazione), linguistico, musicale e coreutico, scientifico, delle scienze umane e tecnologico (articolato in 8 indirizzi: meccanico-meccatronico; elettrico-elettronico; informatico, grafico e comunicazione; chimico e materiali; tecnologie tessili, dell'abbigliamento e della moda; produzioni biologiche e biotecnologie alimentari; costruzioni, ambiente e territorio; logistica e trasporti). Rispetto al testo in entrata - ha spiegato il ministro Moratti - nel provvedimento approvato oggi c'è una maggiore accentuazione delle materie vocazionali.
Nei cosiddetti licei vocazionali è stato aumentato l'orario della materie di indirizzo e diminuito quello destinato agli insegnamenti generali. Incrementate pure le ore di laboratorio.
Sono state, inoltre, introdotte - ha aggiunto il ministro - due norme di raccordo tra primo e secondo ciclo: la prima prevede un aumento delle ore di tecnologia (che diventano due a settimana), la seconda dà la possibilità agli studenti di scegliere alla fine del percorso della secondaria di primo grado se continuare con la lingua inglese o optare per la seconda lingua.
Per quanto riguarda il sistema dell'istruzione e formazione professionale vengono definiti i livelli essenziali di prestazioni garantiti dallo Stato e assicurati dalle Regioni: un orario minimo annuale di 990 ore di cui 3/4 a frequenza obbligatoria e percorsi sia triennali sia quadriennali; percorsi riferiti a figure relative ad aree professionali definite mediante accordi in sede di Conferenza unificata; standard minimi riguardanti le competenze linguistiche (italiano, inglese e una seconda lingua comunitaria) scientifiche , tecnologiche, storico-sociali ed economiche, religione cattolica e scienze motorie. Sono, inoltre, assicurati raccordi con l'anno integrativo per sostenere l'esame di Stato per accedere all'università e con il sistema della formazione tecnica superiore. Al termine dei percorsi triennali viene rilasciato un certificato di qualifica professionale, alla fine di quelli quadriennali, il diploma professionale. Assicurati i passaggi tra i due canali (licei e istruzione e formazione professionale).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400