Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:49

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Allarme mondiale: una donna su tre subisce violenza

ROMA - La violenza contro donne e ragazze è «un'epidemia mondiale, silenziosa e di dimensioni allarmanti»: 1 donna su 3 è stata picchiata, costretta ad avere rapporti sessuali o abusata, in genere da un membro della famiglia o da un conoscente. Lo afferma il rapporto sullo stato della popolazione nel mondo 2005 messo a punto dall'Unfpa.
Oggigiorno vivono nel mondo 1,7 miliardi di donne tra i 15 e 49 anni. «La discriminazione contro donne e ragazze afferma l'agenzia dell'Onu sottrae allo sviluppo di intere nazioni il pieno contributo delle capacità individuali di oltre metà della popolazione».
La violenza di genere «continua incontrastata» sia nei paesi ricchi che in quelli poveri. Gli autori delle violenze continua il rapporto restano spesso impuniti, lasciando alle donne prive di qualsiasi possibilità di risarcimento. Circa i due terzi degli oltre 800 milioni di adulti analfabeti sono donne. Dei 137 milioni di giovani tra i 15 e i 24 anni analfabeti, il 63% sono donne. In media nel mondo le donne detengono il 16% dei seggi parlamentari, con pochi progressi rispetto al 1990 quando la rappresentanza politica femminile era del 12%. Alcuni paesi in via di sviluppo hanno però fatto passi da gigante: il Ruanda, ad esempio, ha la più alta percentuale di deputate al mondo, 49%, superando la Svezia, al 45%. L'Unfpa afferma che molti paesi non hanno mantenuto l'impegno di eliminare le leggi discriminatorie contro le donne entro il 2005 come richiesto dalla Conferenza di Pechino del 1995. Per promuovere l'uguaglianza di genere e ridurre la povertà, è necessario, a suo avviso, coinvolgere attivamente gli uomini e ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400