Domenica 17 Gennaio 2021 | 14:41

Il Biancorosso

L'intervista
Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaNel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Foggianel foggiano
San Giovanni Rotondo, morto l'ultimo frate che ha vissuto insieme a Padre Pio

San Giovanni Rotondo, morto l'ultimo frate che ha vissuto insieme a Padre Pio

 
BariLotta al virus
Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Iraq - Consegnati viveri, materiale didattico, giocattoli, pannolini, vestiti, scarpe e materiale per l'igiene all'asilo di Nassiriya

Iraq - Nassiriyah TALLIL (Iraq) - Tra i compiti dei soldati italiani dell'Operazione "Antica Babilonia 8" a guida della Brigata "Ariete", c'è quello di rispondere ad esigenze e bisogni della popolazione irachena assicurando gli aiuti umanitari necessari e la realizzazione delle opere urgenti di ripristino della funzionalità d'infrastrutture e servizi.
Gli uomini e le donne alle dipendenze del generale Roberto Ranucci, comandante dell'Italian Joint Task Force (ITJTF), in ottemperanza all'art. 1 della legge 1-8-03, concorrono, con gli altri Paesi della coalizione, a garantire un aiuto efficace e mirato ai bisogni essenziali del popolo iracheno.
In tale scenario, la Cellula J9 del Contingente Italiano, ha provveduto nei giorni scorsi a distribuire all'asilo di An Nasiriyah aiuti umanitari donati dall'Associazione internazionale Regina Elena e dalla delegazione di Verona del Sovrano militare Ordine di Malta.
Gli aiuti, consistenti in viveri, materiale didattico, giocattoli, pannolini, vestiti, scarpe e materiale per l'igiene, sono stati consegnati ad una delle responsabili dell'Istituto, la signora Hayat Kadhem, per mano del cap. Duilio Barnabei ( coadiuvato dal 1° mar. Salvatore Dugo e dal 1° mar. Walter Frittoli), capo sezione Cimic della Cellula J9 diretta dal ten. col. Giovanni Cavallo.
L'asilo ospita oltre 50 bambini appartenenti a famiglie indigenti di Nassiriyah e del circondario. Questi vengono accuditi per tutta la giornata dal personale dell'Istituto, gestito da un'Organizzazione Governativa irachena.
«Il nostro compito è quello di informarci sulle necessità economiche e sociali della popolazione del Dhi Qar - spiega il cap. Barnabei - e intervenire con aiuti umanitari nelle varie associazioni, organizzazioni e nelle famiglie».
La distribuzione degli aiuti, meticolosamente monitorati dagli uomini del Contingente, avviene in funzione delle esigenze emerse nel corso d'incontri con le autorità religiose e con i rappresentanti politici delle diverse etnie. Un importante progetto a cui gli uomini del J9 stanno lavorando è quello di monitorare i bisogni delle famiglie nomadi della provincia del Dhi Qar.
La distribuzione degli aiuti, implica una serie di controlli preliminari e successivi al fine di evitare lo spiacevole fenomeno del " mercato nero", fenomeno molto diffuso, proprio a causa della necessità di numerose famiglie di reperire anche pochi spiccioli per far fronte alle necessità quotidiane. Per questo motivo, gli aiuti vengono distribuiti con parsimonia, evitando di consegnare grosse quantità ed avvisando che qualora il prodotto venga reperito sul " mercato nero" vi sarà l'immediata sospensione degli aiuti. Il rapporto con la popolazione locale resta ottimo e gli italiani sono apprezzati per il loro lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400