Venerdì 26 Febbraio 2021 | 11:50

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoArea a caldo
Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

 
BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

«Una Finanziaria d'equilibrio», ma evitiamo i condoni

CAPRI - «E' necessario adottare una politica fiscale improntata alla trasparenza e alla coerenza, che eviti il ricorso ai condoni e alle unatantum». Lo ha detto il presidente dei Giovani di Confindustria, Matteo Colaninno, nel suo intervento al XX Congresso in corso a Capri.
«E' una Finanziaria d'equilibrio, che sembra non indulgere in soluzioni miracolistiche ma affronta la realtà con pragmatismo, compiendo scelte rilevanti nella direzione giusta». Così Colaninno plaude alla Finanziaria.
Parlando della Finanziaria, Colaninno sottolinea come «positivo» l'intervento di riduzione del costo del lavoro delle imprese che, - afferma - «apre la strada alla soluzione di una vera e propria anomalia italiana e segnala un' attenzione nuova al mondo della produzione, così come del resto le misure fiscali che rendono più conveniente il rapporto tra Università e imprese».
Il leader dei Giovani accoglie con favore anche l'aumento dei finanziamenti previsti per interventi a favore delle famiglie e la previsione degli incentivi alla natalità.

Fra le note dolenti della manovra, per Colaninno, il Sud e gli enti locali. «Rimangono in ombra - afferma infatti - il Mezzogiorno, che avrebbe bisogno di un fisco differenziato da negoziare in sede europea e le Regioni, la cui dotazione finanziaria viene ridotta».
Sempre in tema fiscale Colaninno sottolinea inoltre come «è necessario ri-calibrare le attuali aliquote del nostro sistema fiscale a favore del profitto, livellando la tassazione della rendita alla media europea». Un'operazione, però, da compiere con molta prudenza. «Inutile e fuorviante - afferma però Colaninno - lanciare una crociata contro la rendita e contro chi riesce a realizzarla, a patto che non violi le leggi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400