Venerdì 22 Gennaio 2021 | 14:34

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
LecceL'iniziativa
«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

 
Barinel Barese
Modugno, 51enne si sente male in casa: cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

Modugno, 51enne si sente male in casa, cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
FoggiaIl caso
Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Nave dirottata a Marsiglia - "Chi" è Pascal (Pasquale in corso) Paoli, chiamato «U babbu di a Patria»

PARIGI - La nave dirottata ieri sera a Marsiglia da militanti del sindacato dei lavoratori corsi e bloccata questa mattina dalle teste di cuoio francesi al largo del porto di Bastia ha il nome di Pascal (Pasquale in corso) Paoli, chiamato «U babbu di a Patria», e ritenuto nell'isola il «padre della Nazione Corsa».
Nato a Morosaglia, in una Corsica allora sotto il controllo di Genova, il 6 aprile 1725, Paoli si trasferisce con la famiglia esiliata a Napoli, dove studia all'Università.
Paoli torna nell'isola nel 1755 per guidare la rivolta vittorioso contro Genova. Il 14 luglio dello stesso anno è proclamato Generale della Nazione. Ammiratore di Montesquieu, Paoli dà all'isola una Costituzione fondata sulla separazione dei poteri, istituisce una università e concede il diritto di voto a tutti i cittadini.
La Costituzione riceve il plauso di Jean Jacques Rousseau e serve da modello a quella degli Stati Uniti.
Nel 1768 Genova, che non spera più di riprenderla, vende la Corsica alla Francia. «Siamo stati venduti come maiali», commenterà Paoli.
L'8 maggio 1769 l'esercito corso viene sconfitto da quello di Luigi XIV. Paoli va in Inghilterra in esilio, poi - dopo la rivoluzione del 1789 - torna in Corsica nel 1790 accolto trionfalmente dalla popolazione.
Ma il buon rapporto con la Francia non dura molto, e il 2 aprile 1793 la Convenzione ordina il suo arresto come «traditore della Repubblica francese».
Paoli si avvicina all'Inghilterra per tentare di fondare il regno anglo-corso. Poi va a Londra, dove muore il 5 febbraio 1807. Le sue ceneri vengono riportate a Morosaglia.
L'Università della Corsica, riaperta nel 1981, porta il suo nome.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400