Martedì 11 Dicembre 2018 | 06:36

GDM.TV

i più visti della sezione

L'acqua torna ad invadere New Orleans. «I nostri peggiori timori sono diventati realtà», ha ammesso un comandante della Guardia Nazionale

WASHINGTON - L'acqua è tornata ad invadere le strade di New Orleans appena prosciugate dall' inondazione dell'uragano Katrina. La pioggia portata dal nuovo uragano Rita ha spinto l'acqua oltre gli argini appena riparati del canale che confina con il Nono Distretto, il più povero della città.
L'acqua ha invaso le strade del Nono Distretto appena prosciugate dalle pompe. Un argine appena riparato ha ceduto in tre punti nonostante i frenetici tentativi dei genieri dell'esercito di tamponare le falle.
L'acqua ha raggiunto rapidamente l'altezza della vita nelle strade adiacenti al canale e sta salendo progressivamente nelle altre strade del quartiere, il più colpito da Katrina.
Un elemento positivo è che il Nono Distretto è praticamente deserto. Gli abitanti evacuati non sono tornati e solo squadre di soccorso, ancora alla ricerca di cadaveri, erano ammesse in un'area dove gran parte delle case sono state distrutte.
Il sindaco di New Orleans Ray Nagin aveva annunciato alcuni giorni fa un controverso piano, per questa settimana, di rientro graduale nelle loro abitazioni dei residenti dei quartieri meno colpiti dall' inondazione.
Ma le autorità federali avevano obbligato il sindaco a fare retromarcia preoccupate per la fragilità delle dighe appena riparate davanti ad un nuovo uragano. E' esattamente quello che sta accadendo con l'avvento di Rita.
«I nostri peggiori timori sono diventati realtà», ha ammesso un comandante della Guardia Nazionale. Le dighe sfondate dall'uragano Katrina sono ancora molto vulnerabili (sono state riparate alla buona ma fino al giugno prossimo non saranno completati i lavori di rafforzamento) e la paura è quella di una nuova catastrofica inondazione.
Il governatore della Louisiana Kathleen Blanco ha ordinato la evacuazione obbligatoria per un'ampia area nel sudovest dello stato. La Blanco ha dato un gelido consiglio a chi si rifiuta di evacuare la zona: «Scrivete con inchiostro indelebile il vostro numero di codice personale sulle braccia». Per rendere più facile il compito a chi sarà incaricato in futuro di identificare i cadaveri delle vittime del nuovo uragano.
Per molti abitanti della Louisiana si tratta della seconda evacuazione in pochi giorni. Dopo avere lasciato New Orleans per evitare Katrina molti abitanti della capitale del jazz si erano stabiliti provvisoriamente proprio nelle aree adesso minacciate da Rita.
Le autorità della Louisiana non intendono ripetere gli errori di impreparazione commessi con l'emergenza Katrina. La Blanco ha chiesto un rinforzo della presenza di truppe federali (altre 15 mila) mentre la Guardia Nazionale ha messo in allerta le sue unità mediche. Elicotteri pesanti per il trasporto di carichi e velivoli più agili per le operazioni di salvataggio vittime sono stati dislocati in zone strategiche (ai confini esterni delle aree che potrebbero essere colpite da Rita) per intervenire più rapidamente possibile dopo il passaggio dell'uragano.
Scorte di cibo sufficienti a nutrire mezzo milione di persone per almeno tre giorni sono state ammassate, insieme a contenitori di acqua potaile e altri generi di prima necessità, dalle squadre della protezione civile (Fema).
Le operazioni sono guidate in Louisiana dal viceammiraglio Thad Allen, già responsabile dell'emergenza Katrina e adesso impegnato con la nuova minaccia della natura.
Cristiano Del Riccio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca