Martedì 11 Dicembre 2018 | 04:00

GDM.TV

i più visti della sezione

Anche Ostuni... pulisce il mondo

Anche l'Amministrazione Comunale di Ostuni ha aderito all'iniziativa denominata "Puliamo il mondo". Una campagna promossa e organizzata a livello nazionale da Legambiente, con la collaborazione di diverse associazioni di volontariato ed Amministrazioni Comunali.
Nelle giornate di domani 23 e del 24 e 25 settembre gli alunni delle scuole elementari e Medie di Ostuni saranno impegnati nella pulizia di diverse aree verdi della Città come la Villa Comunale, quella di Cristo Re e le aree antistanti gli edifici scolastici. Una adesione massiccia che ha trovato il commento soddisfatto dell'Amministrazione comunale.
«Un importante appuntamento di volontariato ambientale - spiega l'assessore all'Ambiente del Comune di Ostuni, Giulia Anglani - che, spero, riceva tutta l'attenzione che merita; questi meravigliosi bambini e ragazzi, con il loro comportamento esemplare sono la più bella e incisiva risposta a quanti invece, (spesso adulti) sporcano, deturpano, inquinano il nostro ambiente. Mi riferisco al comportamento a dir poco riprovevole di certe persone che, per esempio, nella nostra bella Città, pensano bene di sbarazzarsi degli ingombranti lasciandoli sul ciglio delle strade della periferia o delle nostra campagna, la cui bellezza e salubrità sono di straordinaria rilevanza; mi riferisco alle aree pubbliche del centro urbano: il verde, le strade, i marciapiedi, che, (chissà perché poi) solo in quanto pubbliche, sono teatro di inqualificabili atti di vandalismo.
Errato è il comportamento anche di coloro, per esempio, che gettano per terra le gomme da masticare, i mozziconi di sigarette, lattine e bottiglie dopo averle usate, senza avere la pazienza (e l'educazione) di cercare il più vicino cestino; insomma, anche a loro, io vorrei rivolgere l'invito a riflettere sul fatto che al di là della soglia della propria casa esiste il pubblico, che non va sciupato, danneggiato; il pubblico appartiene alla comunità, quindi, ad ognuno di noi; non è giusto (né intelligente) ignorare questo principio. Oltre tutto, questi giovani hanno il sacrosanto diritto di ricevere in eredità da noi adulti un mondo sano e vivibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca