Giovedì 13 Dicembre 2018 | 01:19

GDM.TV

Confindustria: dimissioni Siniscalco altro colpo a credibilità Italia

ROMA - La giunta di Confindustria esprime «grande preoccupazioni per le dimissioni del ministro dell'Economia che indeboliscono ulteriormente la credibilità del Paese in coincidenza con un importante appuntamento internazionale e nella fase decisiva per la definizione della legge Finanziaria». La giunta di Confindustria «conferma stima e solidarietà nei confronti del ministro Siniscalco, apprezzandone la serietà e la coerenza» ma «al di là della competenza e del rispetto delle norme, vi è per chi ricopre ruoli istituzionali, un'esigenza di credibilità personale che deve valorizzare l'istituzione nell'interesse del Paese». Infatti, per il parlamentino degli industriali, «la reputazione di un Paese e delle sue istituzioni è un elemento fondamentale di competitività».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive