Domenica 17 Gennaio 2021 | 23:57

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
FoggiaIl caso
Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

Foggia, sassi contro auto della polizia locale durante controlli anti Covid

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

Confindustria: dimissioni Siniscalco altro colpo a credibilità Italia

ROMA - La giunta di Confindustria esprime «grande preoccupazioni per le dimissioni del ministro dell'Economia che indeboliscono ulteriormente la credibilità del Paese in coincidenza con un importante appuntamento internazionale e nella fase decisiva per la definizione della legge Finanziaria». La giunta di Confindustria «conferma stima e solidarietà nei confronti del ministro Siniscalco, apprezzandone la serietà e la coerenza» ma «al di là della competenza e del rispetto delle norme, vi è per chi ricopre ruoli istituzionali, un'esigenza di credibilità personale che deve valorizzare l'istituzione nell'interesse del Paese». Infatti, per il parlamentino degli industriali, «la reputazione di un Paese e delle sue istituzioni è un elemento fondamentale di competitività».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400