Sabato 15 Dicembre 2018 | 23:26

GDM.TV

Virus polli - Consumi in calo negli ultmi mesi (-10%)

Le ultime rilevazioni evidenziate dall'Unione italiana avicoltura (Una) mettono in evidenza segnali di calo dei consumi di carni di pollo e tacchino di circa il 10%. Anche il 2004 era stato caratterizzato da un calo dei consumi attestato attorno all' 1,7% rispetto al 2003. Il settore avicolo, in ogni caso, si è confermato lo scorso anno tra quelli di punta dell'agroalimentare italiano, registrando un fatturato di 4,5 miliardi di euro.
In calo nel 2004 anche la produzione, che è stata di 1.134.000 tonnellate (-1,4%): 675.000 tonnellate di pollo, 298.000 di tacchino, 86.000 di gallina e 75.000 di altre specie avicole. Il consumo è stato di 1.068.000 tonnellate (-1,7%). A testa ogni italiano ha mangiato 18,4 chili di pollame (11 chili di carne di pollo, 4,6 di tacchino, 1,5 chili di gallina e 1,3 chilogrammi di altre specie avicole allevate).
Per quanto riguarda i prezzi, il divario tra consumo e produzione è diventato più evidente. Secondo le stime dell'Una, dal 2001 al 2004 i prezzi al dettaglio di pollo e tacchino sono cresciuti del 7,2%, mentre quelli alla produzione sono saliti solo del 3,3%. Il saldo dell'interscambio commerciale rimane positivo (+66.000 tonnellate), ma negli ultimi anni ha subito un andamento decrescente: nel 2002 era di 113.000 tonnellate. L'anno scorso le esportazioni di pollame sono state pari a 127.000 tonnellate.
Situazione leggermente migliore per il settore delle uova sul fronte dei consumi. L'anno scorso gli italiani hanno consumato 222 uova a testa, pari a 14 chili pro-capite: 218 nel 2003 (13,7), 223 nel 2002 (14,1). Anche nel 2004 la produzione è aumentata e ha superato la quota di 13 miliardi di uova, pari a 822.000 tonnellate contro le 808.000 del 2003 e le 806.000 del 2003. Dal punto di vista dei prezzi, la situazione del comparto delle uova presenta alcune difficoltà. Dal 2001 al 2004 il loro prezzo alla produzione è salito solamente dello 0,5%, toccando il minimo storico. Un andamento che sta continuando anche nei primi mesi del 2005 e che non ha riscontro nel prezzo finale. Infatti, nello stesso periodo, il prezzo al dettaglio delle uova è salito del 9,3%, rendendo ancor più ampio il gap tra i prezzi al consumo e alla produzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini