Sabato 16 Gennaio 2021 | 21:38

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Virus polli - Consumi in calo negli ultmi mesi (-10%)

Le ultime rilevazioni evidenziate dall'Unione italiana avicoltura (Una) mettono in evidenza segnali di calo dei consumi di carni di pollo e tacchino di circa il 10%. Anche il 2004 era stato caratterizzato da un calo dei consumi attestato attorno all' 1,7% rispetto al 2003. Il settore avicolo, in ogni caso, si è confermato lo scorso anno tra quelli di punta dell'agroalimentare italiano, registrando un fatturato di 4,5 miliardi di euro.
In calo nel 2004 anche la produzione, che è stata di 1.134.000 tonnellate (-1,4%): 675.000 tonnellate di pollo, 298.000 di tacchino, 86.000 di gallina e 75.000 di altre specie avicole. Il consumo è stato di 1.068.000 tonnellate (-1,7%). A testa ogni italiano ha mangiato 18,4 chili di pollame (11 chili di carne di pollo, 4,6 di tacchino, 1,5 chili di gallina e 1,3 chilogrammi di altre specie avicole allevate).
Per quanto riguarda i prezzi, il divario tra consumo e produzione è diventato più evidente. Secondo le stime dell'Una, dal 2001 al 2004 i prezzi al dettaglio di pollo e tacchino sono cresciuti del 7,2%, mentre quelli alla produzione sono saliti solo del 3,3%. Il saldo dell'interscambio commerciale rimane positivo (+66.000 tonnellate), ma negli ultimi anni ha subito un andamento decrescente: nel 2002 era di 113.000 tonnellate. L'anno scorso le esportazioni di pollame sono state pari a 127.000 tonnellate.
Situazione leggermente migliore per il settore delle uova sul fronte dei consumi. L'anno scorso gli italiani hanno consumato 222 uova a testa, pari a 14 chili pro-capite: 218 nel 2003 (13,7), 223 nel 2002 (14,1). Anche nel 2004 la produzione è aumentata e ha superato la quota di 13 miliardi di uova, pari a 822.000 tonnellate contro le 808.000 del 2003 e le 806.000 del 2003. Dal punto di vista dei prezzi, la situazione del comparto delle uova presenta alcune difficoltà. Dal 2001 al 2004 il loro prezzo alla produzione è salito solamente dello 0,5%, toccando il minimo storico. Un andamento che sta continuando anche nei primi mesi del 2005 e che non ha riscontro nel prezzo finale. Infatti, nello stesso periodo, il prezzo al dettaglio delle uova è salito del 9,3%, rendendo ancor più ampio il gap tra i prezzi al consumo e alla produzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400