Sabato 16 Gennaio 2021 | 10:30

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'annuncio
Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

 
PotenzaL'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
Leccetragedia evitata
Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Blitz antimafia nel Foggiano, in manette anche una donna

FOGGIA - C'è anche una donna tra le 13 persone, tutte pregiudicate, arrestate in varie città d'Italia nel corso di un blitz, denominato «Tornado II», condotto oggi dal Comando Provinciale dei carabinieri di Foggia e dalla Compagnia di Lucera. Si tratta di Antonietta Ferrante, 42 anni, di Lucera. Secondo quanto ritiene la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari avrebbe fatto parte di una organizzazione criminale che sarebbe responsabile di due omicidi e un tentato omicidio, avvenuti rispettivamente nel gennaio 1996, nel settembre e nel novembre 2003.
Nel primo caso a finire sotto i colpi dei killer a Lucera fu Giuseppe Cenicola, detto «il cinese», nel secondo caso morì Nicola Tedesco, ucciso a Lucera mentre si trovava nel circolo «Juventus club» e nell'ultimo avrebbero cercato di eliminare a Foggia Giuseppina Ferrante, moglie di Antonio Tedesco, detto «Lo Sdruscio», ritenuto il boss di Lucera e fratello di Nicola. In quella occasione la donna fu ferita da un colpo di pistola alla testa e rimase per parecchie ore tra la vita e la morte.
Fu un anno particolarmente duro il 2003 a Foggia e provincia per la feroce guerra tra i clan criminali che si contendevano il predominio territoriale. Le indagini sono partite proprio a ottobre del 2003 e, oltre a individuare mandante, basista e fiancheggiatori dei due delitti, hanno consentito di ricostruire la storia criminale degli ultimi dieci anni in Capitanata. Tutto ha inizio, sono convinti gli investigatori, proprio dall'omicidio di Nicola Tedesco, freddato il 24 settembre con 4 colpi di pistola calibro 38. Dell'esecuzione materiale del delitto è stato incriminato lo scorso 4 gennaio nella prima parte dell'Operazione «Tornado» Antonio Catalano, pregiudicato foggiano, diventato successivamente collaboratore di giustizia.
Il nome dell'operazione simboleggia l'energia e il vigore con cui sono state condotte le indagini. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis, su richiesta del sostituto procuratore della Dda Domenico Seccia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400