Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 00:23

GDM.TV

i più visti della sezione

Atr72 - L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo raccomanda all'omologa europea verifiche mirate sull'intera flotta di Atr 42 e Atr 72

PALERMO - Verificare che sulla flotta Atr 42 e Atr 72 siano installati gli indicatori di carburante (i Fuel quantity indicator) del tipo previsto per questo aeromobile. Ed effettuare una modifica installativa in grado di prevenire il montaggio degli indicatori destinati all'Atr 42 su un aeromobile Atr 72. Sono le due «raccomandazioni di sicurezza», inviate all'Easa - l'agenzia europea per la sicurezza aerea - dall'agenzia nazionale per la sicurezza del volo. Una mossa resa nota oggi dall'Ansv, dopo i risvolti dell'inchiesta sulla tragedia aerea avvenuta il 6 agosto, quando un Atr 72 della Tuninter è precipitato al largo di Palermo, a causa dell'assenza di carburante nei serbatoi non segnalata dalla strumentazione di bordo. Tutta colpa dell'indicatore di kerosene sostituito il giorno prima della sciagura con quello di un Atr 42, che ha ingannato il pilota.
Dall'esame della documentazione acquisita dall'Ansv in Tunisia e dalle ispezioni condotte sul relitto, si è rilevato infatti che il pannello che indica la quantità di carburante contenuta nei serbatoi alari, installato nella cabina di pilotaggio, dell'Atr 72, era del tipo destinato agli aeromobili Atr 42. Il fatto è che i serbatoi alari dei due velivoli «sono diversi in termini di capacità massima, di forma, numero e posizione delle sonde capacitive». Conseguentemente, gli indicatori installati nei due mezzi «non sono intercambiabili tra loro». Ciò nonostante, sono identici sia dal punto di vista dimensionale che di installazione, «pertanto - spiega l'Ansv - un indicatore previsto per un Atr 42 può essere erroneamente installato su un velivolo Atr 72 e viceversa».
Al fine di verificare gli effetti dello scambio dei due strumenti, i tecnici dell'agenzia hanno effettuato prove di rifornimento su un velivolo uguale a quello precipitato, utilizzando sia lo strumento previsto per l'Atr 72 sia quello previsto per l'Atr 42. I risultati delle prove hanno evidenziato che se un indicatore previsto per l'Atr 42 viene installato sul 'gemellò più grande, in cabina di pilotaggio viene indicato un valore di carburante a bordo superiore a quello effettivamente presente. Da qui le raccomandazione di sicurezza inviate dall'Ansv.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia