Giovedì 13 Dicembre 2018 | 17:12

GDM.TV

Atr72 - La Procura di Bari: aspettiamo gli atti dei colleghi di Palermo

BARI - Risollevano la questione legata alla competenza territoriale ad indagare, gli ultimi risultati delle indagini sul disastro aereo avvenuto al largo di Palermo il 6 agosto scorso sul quale indagano le Procure di Bari e Palermo.
La Procura di Palermo «ha operato bene e con attenzione - ha detto il procuratore del tribunale di Bari, Emilio Marzano -: ora aspettiamo che i colleghi ci trasmettano gli atti ufficiali relativi alle notizie pubblicate dalla stampa. Man mano che saranno fatti gli accertamenti tecnici, che non sono finiti, vedremo di chi sarà la competenza, che nessuno di noi rivendica: noi seguiamo lo spirito di collaborazione intrapreso con la Procura di Palermo che finora ci ha guidato bene».
Per quanto riguarda le indagini in corso a Bari - ha ricordato Marzano - il pm inquirente Giuseppe Scelsi «è in attesa di ricevere le relazioni ufficiali chieste all'Enac e all'Enav, e i risultati della rogatoria chiesta alla Tunisia».
Rispondendo alle domande dei giornalisti, il procuratore Marzano, pur ribadendo che nessuno mira a conquistare la titolarità dell'indagine, ha detto che, in base alle notizie di stampa diffuse oggi sulle cause dell'incidente, la competenza sul disastro aereo non sarebbe della Procura di Palermo nel caso in cui fosse esclusa «qualsiasi tipo di azione od omissione attribuibile al pilota nel momento in cui ammarava o sorvolava l'area di Palermo». «Dovremmo cioè escludere - ha sottolineato - qualsiasi fattore legato al pilotaggio dell'aeromobile nell'area territoriale di Palermo. Nel caso in cui ci fosse, invece, un concorso di attività del pilota nel momento in cui sorvolava l'area di Palermo, la competenza è di Palermo».
«Se invece - ha concluso - l'attività del pilota fosse da escludere nel momento in cui pilotava, allora la possibile azione od omissione colpevole ricadrebbe sul momento del decollo», avvenuto a Bari, dove il pilota ha fatto un minimo rifornimento di carburante e ha compiuto controlli di routine, firmando gli appositi moduli acquisiti dalla magistratura barese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori