Domenica 16 Dicembre 2018 | 01:50

GDM.TV

Maltempo - Anabio: gravi danni anche alle colture biologiche

ROMA - In calo in un anno il numero delle aziende (-15,48%) e dei produttori (-17%), flessione dei consumi e prospettive incerte per gli imprenditori del biologico. Questo l'allarmante quadro delineato da Anabio, l'associazione dell'agricoltura biologica della Cia-Confederazione italiana agricoltori, a due giorni dall'apertura del Sana, il salone internazionale del naturale, che si svolge a Bologna dall'8 all'11 settembre. L'Italia, terzo produttore nel mondo e primo in Europa, «continua a perdere percentuali rilevanti tali - afferma Anabio - da far attestare il numero di aziende nel 2004 a 40.965 (di cui 34.836 produttori agricoli) a fronte delle 56.440 del 2001. Il crollo avviene nelle isole, in Puglia e Calabria. Nelle altre sedici regioni il calo è del 3,55%. Nelle Marche si registra invece un incremento del 13,72%. Nel frattempo, in quelle Regioni che nel 2005 hanno riaperto i bandi Psr (Piani di sviluppo regionali) per il biologico si assiste ad un nuovo boom di richieste».
«Va bene», secondo Anabio-Cia, la zootecnia biologica, settore dove il numero dei capi raddoppia e addirittura triplica il numero degli avicoli. «Paradossalmente - osserva la confederazione agricola - il caso dell'influenza aviaria, nato negli allevamenti superintensivi, rischia di danneggiare adesso proprio il biologico se dovesse verificarsi l'ipotesi che, per evitare il contagio, bisogna confinare gli animali in spazi chiusi e ciò non è consentito negli allevamenti bio».
Sul fronte dei consumi, secondo le rilevazioni Iri/Infoscan, nel 2004 il valore dei prodotti biologici confezionati venduti in super ed ipermercati è aumentato, rispetto al 2003, del 3,6%.
Per Anabio-Cia, tuttavia, il biologico italiano continua ad avere «grandi potenzialita'": per le caratteristiche orografiche dell'Italia, per le dimensioni delle aziende, per la sensibilità e la perizia degli agricoltori italiani. Per far emergere in maniera stabile queste potenzialità bisogna semplificare il sistema al fine di ridurne i costi, incentivare l'associazionismo anche per aumentare le quantità dei prodotti, promuovere il consumo e strutturare una efficace rete distributiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini