Martedì 11 Dicembre 2018 | 11:57

GDM.TV

i più visti della sezione

Ecco i numeri della scuola della riforma

ROMA - La scuola della riforma è già realtà. Almeno è quello che sostiene il ministro Moratti che, numeri alla mano, ha fotografato la situazione della scuola italiana oggi. Ridotti gli abbandoni scolastici e il precariato del personale docente e non docente, milioni di ragazzi - ha assicurato - studiano inglese e informatica e altrettanti sono impegnati in progetti di solidarietà e volontariato e sempre più vicini al mondo del lavoro. La durata dell'obbligo scolastico in Italia, infine, assieme a quella prevista in Olanda e Belgio, è la più alta in Europa.
Abbandono scolastico: la scuola italiana si avvicina alla media europea, che in tutto il sistema conta il 18% di casi di abbandono. Dal 25% del 2001 si è passati al 20% del 2005.
Lingue straniere: un milione di bambini in più studia la lingua inglese e tutti gli alunni delle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado, che sono oltre un milione, oltre all'inglese studiano anche una seconda lingua comunitaria.
Laboratori: in 29mila scuole italiane il numero dei laboratori è cresciuto del 35% rispetto al 2001. Sono oltre 41mila, di cui 24.272 di informatica. Quattro anni fa le scuole con laboratori erano il 62,8%, oggi sono l'89%.
Computer: ogni dieci studenti italiani c'è un computer. Nel 2001 ce n'era uno ogni 28. La media europea è di un computer per 13 alunni. Il totale dei computer a disposizione è di oltre 560 mila.
Precariato: grazie a 130mila assunzioni effettuate, si è ridotto del 50% in 4 anni.
Educazione alla legalità: 250mila studenti di scuole situate in aree a rischio di 45 province sono stati coinvolti in progetti, la cui spesa ammonta a 190 milioni di euro.
Sicurezza stradale: oltre 830mila gli studenti che hanno conseguito gratuitamente il patentino per la guida dei ciclomotori, negli anni scolastici dal 2003 al 2005, con una spesa di 30 milioni di euro.
Volontariato: le attività di volontariato sono aumentate dell'80% rispetto all'anno precedente e il 79% dei progetti è inserito nel Piano dell'offerta formativa.
Integrazione alunni stranieri: il finanziamento annuale per combattere l'abbandono scolastico e per favorire il processo di inserimento degli alunni stranieri è di 53 milioni di euro.
Educazione motoria: dieci milioni di euro sono stati suddivisi tra gli uffici regionali per la realizzazione di 3.500 nuovi impianti sportivi. «Il Credito Sportivo sta lavorando - ha assicurato la Moratti - per consentirne l'avvio».
istruzione e formazione tecnica superiore: rispetto al 2001 sono stati attivati 1.165 corsi in più, che hanno coinvolto 46 mila giovani. Per il triennio 2004-2006 sono stati stanziati 42 milioni di euro ai quali si aggiungono 37 milioni del Cipe per il Mezzogiorno e 6 milioni per la formazione dei tecnici per i settori produttivi da rilanciare
Alternanza scuola-lavoro: le esperienze di lavoro sono aumentate rispetto al 2001. Gli stage di orientamento sono passati da 210 mila a 270 mila e quelli di formazione da 160.647 a 229.838. Coinvolti 412 istituti scolastici, con 20.391 studenti partecipanti.
Handicap e tecnologia della scuola: per il nuovo anno scolastico è prevista una serie di esperienze di recupero delle disabilità tramite le tecnologie, in particolare per la dislessia che, ha affermato il ministro Moratti, «è un problema molto diffuso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca