Giovedì 13 Dicembre 2018 | 05:32

GDM.TV

Recuperato gran parte del relitto, si cerca la seconda scatola nera

PALERMO - Procede velocemente il lavoro della nave cipriota Edt Ares. Oltre ai resti di uno dei superstiti, sono stati recuperati la fusoliera di poppa, il pannello di controllo dell'Atr 72 ammarato tragicamente lo scorso 6 agosto, e soprattutto una delle scatole nere. Lo conferma Enrico Antonino, il comandante della «Magnaghi», la nave della Marina militare. «La scatola nera - spiega - non risulta molto danneggiata e continua ad emettere dei segnali. L'altra scatola nera deve essere uscita dal relitto e la si sta cercando. Non è un lavoro facile, perchè a 1.440 metri c'è molta oscurità. In questo momento si stanno raccogliendo i molti pezzi dei velivolo che saranno imbracati e portati in superficie». A seguire le operazioni un tecnico della Polizia giudiziaria e un ispettore dell'Agenzia nazionale sicurezza del volo, titolare di una delle tre inchieste aperte sulla tragedia. La Edt Ares lavora con il sistema Remove II Rov in grado di operare fino a 6 mila metri e con un ecoscandaglio messo a disposizione della «Magnaghi».

Secondo quanto riferisce l'Agenzia nazionale sicurezza del volo, sono stati ritrovati, oltre alla fusoliera di poppa, anche il registratore dei suoni in cabina di pilotaggio (Cvr), dunque una delle scatole nere che era installata nella sezione di coda dell'aereo, nonchè la completa strumentazione dei pannelli di guida e degli impianti di bordo. Adesso le ricerche puntano al rinvenimento dell'altra scatola nera, il registratore dei parametri di volo (Fdr), di cui la nave Magnaghi della Marina militare continua a captare i segnali di localizzazione e che, si legge in una nota, «costituisce una delle principali fondi di dati oggettivi per la ricostruzione della dinamica e delle cause dell'incidente».
Le apparecchiature saranno preventivamente sottoposte a una specifica «azione disinquinante» allo scopo di preservarne i dati messi a rischio dalla salsedine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive