Lunedì 18 Gennaio 2021 | 09:12

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Manfredonia, il vaccino non c'è: cittadini in ansia

Manfredonia, il vaccino non c'è: cittadini in ansia

 
PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Il climatologo: cappa di co2 ha stravolto ciclo dell'acqua, il sistema si vendica con fenomeni sempre più estremi

ROMA - La cappa sigillante dell'anidride carbonica ha accelerato e stravolto uno dei meccanismi base, ossia il ciclo dell'acqua: evaporazione, precipitazione, assorbimento. Così il climatologo dell'Enea Vincenzo Ferrara spiega, in un'intervista al quotidiano «La Stampa», la straordinaria ondata di maltempo che sta sconvolgendo l'Europa.
«Una controprova è a livello del suolo», spiega Ferrara. «Si calcola infatti che all'energia naturale di circa 160-170 watt per metro quadrato si sia aggiunta una quantità di circa 2,8 watt, in buona parte conseguenza delle emissioni dell'uomo: è di una percentuale relativamente piccola, eppure sufficiente per squilibrare il sistema, che, dovendo smaltire maggiori valori energetici, si sta vendicando con fenomeni atmosferici via via più estremi».

«In luglio e agosto i fenomeni di instabilità sono molto forti - prosegue Ferrara - e lo sono diventati ancora di più negli ultimi anni, da quando si è alterato l'anticiclone delle Azzorre, che tradizionalmente si stabilizzava sul Mediterraneo, facendo da scudo alle perturbazioni atlantiche. Ora le tradizionali correnti da Ovest verso Est stanno cedendo il passo a quelle poderose Nord-Sud, sempre più amplificate, che portano con sè potenti scambi di aria fredda e di aria calda lungo la doppia direzione Polo-equatore-Polo».

«Dobbiamo immaginare un movimento in rapida intensificazione sui meridiani d'estate e anche d'inverno -conclude il climatologo- ma è proprio in questo periodo che si aggiunge una particolarità: il terreno surriscaldato produce aria molto calda che si scontra con quella fredda dell'Artico, generando l'instabilità caratteristica che è alla base della formazione dei cumuli-nembi, le nubi con grandi e pericolose quantità di vapore acqueo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400