Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:50

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Il meteorologo: un disastro ma l'Italia non corre rischi

ROMA - «In Italia in questi giorni non c'è nessuna situazione meteorologica a rischio. L'ondata di maltempo l'abbiamo già avuta con i temporali su Lombardia e Friuli nel fine settimana scorso». Lo dice il presidente della Società meteorologica italiana, Luca Mercalli, in un'intervista al quotidiano «La Repubblica».

Mercalli spiega il fenomeno che ha messo in ginocchio mezza Europa: «Si è verificata una depressione tra le Alpi e il Mediterraneo alimentata da aria fredda. E' uno di quei fenomeni che si ripetono a intervalli di 10-15 giorni, anche nel periodo estivo, sul continente europeo. La cosa eccezionale è che il maltempo si abbatta per tre giorni sulla stessa zona. Questo è anomalo, perchè in genere la pioggia non colpisce sempre lo stesso punto».

Si continua a morire per il maltempo. «Nonostante tutto si muore ancora poco - conclude Mercalli - ma oggi i danni sono per forza più elevati rispetto al passato, perchè sul territorio c'è un tessuto urbanistico denso e infrastrutturato. L'acqua da qualche parte deve uscire, e così distrugge quello che incontra. Se anche la civilissima Svizzera finisce a mollo fino alle ginocchia e ci sono pure morti vuol dire che a questi eventi non c'è ancora rimedio: l'acqua è ancora più forte dell'uomo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400